menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morta di parto a San Bonifacio. Indagati un ginecologo e due ostetriche

Sul caso di Anna Massignan, morta insieme al figlio alla fine dello scorso anno, la procura aveva aperto un'inchiesta e ora indaga sull'operato di tre persone

Il caso capitò alla fine dello scorso anno. Un donna incinta, Anna Massignan, perse la vita per una caduta e all'ospedale di San Bonifacio non si riuscì con un parto cesareo urgente a salvare il figlio, che sarebbe dovuto nascere a gennaio. Non fu l'unico caso che capitò in Italia lo scorso inverno, tanto che dal Ministero fu inviata una task force nelle strutture sanitare dove si erano verificati questi incidenti, quindi anche a San Bonifacio.

La procura aprì un'indagine per omicidio colposo e dopo nove mesi, a quanto scrive il Corriere di Verona, tre persone sono state indagate, un ginecologo e due ostetriche del Fracastoro. Il pubblico ministero per arrivare a questa conclusione si è avvalso di una consulenza tecnica, che avrebbe evidenziato un ritardo nel cesareo. Un intervento più tempestivo avrebbe aumentato le chance di sopravvivenza del piccolo, insomma. Una posizione che contrasta con quella del direttore dell'Ulss Girardi che aveva escluso colpe e omissioni da parte dell'ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento