Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Corte Giorgio Zanconati, 1

Ergastoli agli accusati della morte del clochard alla stazione di Villafranca

I tre uomini avrebbero picchiato Vasile Todirean per più di un'ora, dandogli poi fuoco con un accendino. Il senzatetto 42enne è stato trovato ancora in vita vicino ai binari ed è deceduto in ospedale dopo oltre due mesi

Ieri, 30 novembre, la Corte d'Assise di Verona ha giudicato i tre uomini accusati della morte di Vasile Todirean, il senzatetto romeno di 42 anni pestato ed ustionato alla stazione di Villafranca di Verona nel luglio dell'anno scorso. La sentenza, riportata da Laura Tedesco sul Corriere di Verona, è la più pesante: ergastolo per Eros De Mori, Liliano Bosoni e per Cristian Tuca. Tutti e tre sono stati ritenuti ugualmente responsabili di omicidio volontario pluriaggravato perché avrebbero aggredito e avrebbero tentato di dar fuoco a Vasile Todirean, il quale è stato trovato ancora in vita vicino ai binari della stazione ed è stato poi trasportato d'urgenza all'ospedale di Borgo Trento, dove è deceduto in terapia intensiva dopo oltre due mesi.

La sentenza ha confermato la tesi della Procura, sostenuta da prove e testimonianze che hanno convinto i giudici. I tre condannati avrebbero picchiato per più di un'ora il clochard ed avrebbero usato un accendino per dargli fuoco. Un altro senzatetto, vedendo il 42enne bruciare, ha dichiarato di essere intervenuto per aiutarlo, ma si essere stato allontanato a suon di minacce da due dei tre condannati.

Ma, per i difensori dei tre accusati, il processo non si basa su prove ma su indizi e su testimonianze non attendibili. Per questo hanno giù annunciato di ricorreranno in appello, una volta lette le motivazioni della sentenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ergastoli agli accusati della morte del clochard alla stazione di Villafranca

VeronaSera è in caricamento