menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lavoro nei campi - immagine d'archivio

Lavoro nei campi - immagine d'archivio

Richiedenti asilo sfruttati nei campi e minacciati: tre arresti per "caporalato"

Pagati meno di 5 euro all'ora, turni massacranti e senza alcuna forma previdenziale

Secondo quanto riportato dall'Ansa, tre persone sarebbero state arrestate dai carabinieri di Verona con l'accusa di "caporalato" nei confronti di una ventina di richiedenti asilo del Nordafrica. Stando alle prime informazioni disponibili, i lavoratori sarebbero stati pagati meno di 5 euro all'ora. Ad usufruire di tale manodopera a bassi costi, sarebbero state aziende agricole veronesi.

Al momento, gli indagati sarebbero dunque formalmente accusati di "associazione per delinquere finalizzata all'intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro", oltre che al "favoreggiamento della permanenza illecita nel territorio nazionale di cittadini extracomunitari".

I carabinieri avrebbero inoltre accertato come i lavoratori, già sottoposti a turni massacranti, senza alcuna forma previdenziale, sarebbero stati anche sottoposti a minacce, sia di violenza fisica che di "licenziamento", o decurtazione della paga. Nella mattinata odierna è prevista una conferenza stampa dei carabinieri di Verona, nel corso della quale verranno forniti ulteriori dettagli sulla vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento