menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Trasporto pubblico, Corsi: "Pi soldi per migliorarlo"

Trasporto pubblico, Corsi: "Pi soldi per migliorarlo"

Trasporto pubblico, Corsi: "Pi soldi per migliorarlo"

L'assessore alla Mobilit: "Le risorse non vanno tagliate, ma vanno divise in maniera pi equa"

Con le ultime modifiche introdotte lo scorso settembre, si è concluso il piano di revisione della rete urbana di trasporto pubblico, realizzato da Atv in base alle indicazioni dell’amministrazione comunale, che ha preso avvio nel gennaio 2010. I risultati del provvedimento sono stati illustrati oggi dall’assessore alla Mobilità Enrico Corsi insieme al direttore di Atv Stefano Zaninelli.

“In meno di due anni – spiega Corsi – è stata realizzata la più grande riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico degli ultimi tempi.
Un intervento che ha portato alla razionalizzazione dei percorsi, all’eliminazione delle sovrapposizioni delle linee, al potenziamento del servizio urbano serale e festivo e al collegamento di tutti i parcheggi della città con un servizio di rete”. Tra le innovazioni più significative, Zaninelli ha ricordato l’inserimento della linea di collegamento con Basso Tomba, prima inesistente; la seconda linea a Borgo Nuovo; il raddoppio di frequenza nelle ore di punta a Marzana, Poiano e Quinto; il collegamento ogni 10 minuti con il nuovo parcheggio scambiatore della Fiera; il servizio continuativo a frequenza per la Zai; il nuovo servizio di collegamento, ogni 30 minuti, con l’ospedale Santa Giuliana sulle Torricelle”.

L'obiettivo è pretenzioso: “Vogliamo rendere il servizio dei bus cittadini - ha affermato Corsi - più aderente alle esigenze di mobilità dei veronesi e più competitivo rispetto all’uso dei veicoli privati. E’ chiaro che per fare ciò è necessario che i contributi regionali per il trasporto pubblico non solo non vengano ulteriormente ridotti, ma vengano suddivisi ai vari Comuni secondo nuovi criteri di ripartizione”.

A tale proposito Corsi ha ricordato il documento sottoscritto dagli assessori alla Mobilità e Trasporti dei Comuni capoluogo di provincia veneti (a eccezione di Venezia) che, in base a quanto individuato dalla seconda commissione Trasporti della Regione lo scorso 14 novembre, consentirebbe a tutti i Comuni di ottenere una distribuzione più equa dei fondi da destinare al trasporto pubblico locale. “Si tratta di un’occasione importante per il futuro del trasporto pubblico – precisa Corsi – che non solo eviterebbe la riduzione dei servizi o l’aumento dei ticket ma, seppur con le poche risorse finanziarie a disposizione, permetterebbe di migliorare ulteriormente il servizio di trasporto pubblico. Proprio domani – ricorda infine l’assessore – in Consiglio regionale sarà esaminato l’assestamento di bilancio 2011; l’auspicio è che le richiesta di applicazione di nuovi criteri per la ripartizione degli ulteriori fondi da destinare al trasporto pubblico locale sia condivisa da tutte le forze politiche, per un servizio migliore a vantaggio di tutti i cittadini”.    

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento