Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Aeronautica: neonato in pericolo di vita trasferito da Verona al "Bambin Gesù" di Roma

Il bimbo era ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva dell'ospedale di "Borgo Trento"

Il C130J della 46ª Brigata Aerea di Pisa - foto frame Youtube Areonautica Militare Italiana

Verso le ore 4 della mattina di venerdì 7 dicembre, un neonato di sole due settimane di vita in gravi condizioni di salute, è stato trasportato con la massima urgenza da Verona a Roma, per ricevere cure specialistiche all'Ospedale Bambino Gesù.

Il piccolo, inizialmente ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva dell'AOU di Verona "Borgo Trento", necessitava di essere trasportato a bordo di un'ambulanza ECMO (Extra Corporeal Membrane Oxygenation), motivo per il quale il trasporto è stato effettuato da un C130J della 46ª Brigata Aerea di Pisa, velivolo in grado di imbarcare anche il mezzo sanitario.

Come previsto dalle procedure nazionali, la richiesta di trasporto sanitario urgente è pervenuta dalla Prefettura di Verona alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell'Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire i trasporti sanitari per IPV su tutto il territorio nazionale. Ad essere imbarcati sul C130J, anche un'automedica e l'equipe medica dell'Ospedale Bambino Gesù. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeronautica: neonato in pericolo di vita trasferito da Verona al "Bambin Gesù" di Roma

VeronaSera è in caricamento