rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Trasporti, da Roma il via libera per il filobus

L'accordo procedimentale sar firmato dal Ministero, il comune di Verona e Amt

Un altro passo avanti verso la realizzazione del nuovo sistema di trasporto pubblico di massa: è stato definito questa mattina a Roma, nella sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’accordo procedimentale fra Ministero, Comune di Verona e AMT relativo alla realizzazione del filobus.

L’accordo verrà sottoscritto in un prossimo incontro dal Ministro Altero Matteoli, dal Sindaco di Verona Flavio Tosi e dal presidente di AMT Massimo Mariotti. Alla riunione tecnica ha partecipato, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, l’assessore alla Mobilità Enrico Corsi, accompagnato dal dirigente del settore Mobilità del Comune ingegner Giorgio Zanoni e dal direttore di AMT ingegner Carlo Alberto Voi.


L’accordo messo a punto oggi –spiega Corsi- definisce la tempistica di esecuzione dei lavori necessari alla realizzazione dell’opera, secondo le indicazioni dettate dal Cipe nella delibera di approvazione del progetto, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 19 novembre scorso. Il Comune di Verona, come concordato questa mattina, si impegna a rispettare la tempistica dei lavori stabilita, con l’eccezione di eventuali ritardi dovuti a fatti non imputabili direttamente all’Amministrazione comunale. La riunione odierna –conclude Corsi- è stata anche l’occasione per definire i particolari tecnici del bando di gara, che contiamo di pubblicare entro il mese di febbraio, in modo da aggiudicare l’appalto prima della fine dell’estate”. Il progetto del sistema filoviario bimodale di Verona si estende su un percorso di 23 Km per un costo complessivo di 143 milioni di euro, il 60 per cento dei quali a carico dello Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, da Roma il via libera per il filobus

VeronaSera è in caricamento