Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Bonifacio

Aveva 23 mila euro in contanti falsi dentro il suo Suv ma dice di non saperne niente

I militari della stazione locale di San Bonifacio li hanno notati mentre transitavano in paese e quando sono stati notati, la coppia di albanesi ha provato a cercare la fuga a piedi ma solo uno dei due è ritornato sui suoi passi

Giravano per San Bonifacio a bordo di un Suv, 23.500 euro falsi a bordo. In manette però è finito solo E. B., albanese di 30 anni, mentre l'altro uomo è riuscito a dileguarsi. 

L'ARRESTO - I due sono stati notati dai carabinieri della stazione locale venerdì pomeriggio mentre transitavano in paese. I due albanesi si sono poi fermati davanti ad un negozio all'ingrosso di alimentari e solo una volta usciti si sarebbero accorti della pattuglia. Hanno quindi scelto di scappare a piedi attraverso i campi limitrofi e dopo 20 minuti solo E. B. è tronato sui suoi passi. Risalito in auto, è stato subito fermato dai militari, che hanno subito notato come fosse agitato e sudato. Il denaro falso è stato subito trovato, in seguito ad una rapida perquisizione, in un sacchetto di nylon sotto il tappetino del lato passeggero. 

E. B., residente a Lonigo nel vicentino e titolare di una pizzeria, è stato subito arrestato. Davanti al gip Giuliana Franciosi, e difeso dall'avvocato Veronica Dal Bosco, avrebbe ripetuto più volte la versione secondo la quale non sapeva nulla di quei soldi. Il denaro, sempre secondo E. B., l'avrebbe portato l'amico di cui si sono perse le tracce a sua insaputa e proprio per questo motivo sarebbe tornato indietro dopo la fuga a piedi dall'alimentari. 

LE INDAGINI - I suoi tentativi però sono risultati vani: il giudice ha convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nella sua casa di Lonigo. Ora dovrà rispondere di concorso in falsificazione di danaro e della sua introduzione nello Stato. Proseguono in ogni caso le indagini dei carabinieri, nel capo d'imputazione infatti si legge che E. B. non avrebbe fabbricato quelle banconote, per altro di buona fattura, ma di aver agito con un intermediario. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva 23 mila euro in contanti falsi dentro il suo Suv ma dice di non saperne niente

VeronaSera è in caricamento