Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Trapianto di staminali autologhe nel miocardio eseguito per la I° volta a Verona

In Italia questo tipo di operazione non era mai stata eseguita fino al 13 e 14 luglio, quando in Cardiologia a Borgo Trento sono stati trattati due pazienti affetti da insufficienza cardiaca cronica

Il 13 e 14 luglio, presso la Cardiologia di Borgo Trento, sono stati trattati due pazienti affetti da insufficienza cardiaca cronica con un trapianto di cellule staminali autologhe, ottenute dal midollo osseo, per stimolare il recupero funzionale del miocardio ventricolare.

La Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona è l’unico Centro in Italia che ha ottenuto dal Comitato di Etica l’autorizzazione a partecipare allo studio CHArRT 1 – studio randomizzato, multicentrico, internazionale – promosso dalla Mayo Clinic e dal OLVZ Center di Aast in Belgio.

I due pazienti sono stati sottoposti con successo alla terapia cellulare con l’iniezione nel miocardio delle proprie cellule staminali, preventivamente prelevate e coltivate per diventare attivatori della crescita di cellule cardiache.

Il professor Corrado Vassanelli, direttore dell’Unità Operativa di Cardiologia, e il professor Luciano Ribichini, presenteranno venerdì, alla presenza del Prorettore dell’Università degli Studi di Verona professor Gian Cesare Guidi, i dettagli dell'importante traguardo raggiunto dall'Azienda Ospedaliera veronese. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapianto di staminali autologhe nel miocardio eseguito per la I° volta a Verona

VeronaSera è in caricamento