Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Arcole / Via Padovana

Tragedia di Arcole: ridotta di due anni e mezzo la condanna dell'investitore

La concessione delle attenuanti "piene" richiesta dai legali è stata accolta: dopo l'episodio infatti, il 30enne si era affidato ad una comunità e si era adoperato "perchè l'assicurazione risarcisse il danno"

La Corte d'Appello ha deciso di ridurre di due anni e mezzo la pena inflitta in primo grado a Marco Tardivello Rizzi, che il 10 novembre 2013, alla guida della sua Audi, si scontrò ad Arcole contro la Golf sulla quale si trovavano cinque ragazzi, provocando la morte di quattro di loro (il guidatore Enrico Boseggia e i passeggeri Nico Bottegal, Anna Koudiakov e Michel Casarotto). 
A riportare la notizia è il giornale L'Arena, che ricorda che nella prima sentenza al 30enne vennero inflitti sette anni e due mesi (sei sei per l’omicidio colposo plurimo e un anno e due mesi per la guida in stato di ebbrezza), mentre in secondo grado la condanna fu di quattro anni e otto mesi. Questo sconto di pena, stando a quanto affermato sulle pagine del giornale veronese, è dato dalla concessione delle attenuanti "piene" non concesse in un primo momento. Se infatti non ci sono dubbi sulle responsabilità, i legali di Rizzi hanno fatto notare il comportamento sucessivo dell'uomo, che si era affidato ad una comunità e si era adoperato "perchè l’assicurazione risarcisse il danno", oltre che a presentare le proprie scuse. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Arcole: ridotta di due anni e mezzo la condanna dell'investitore

VeronaSera è in caricamento