menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tragedia all'Alpo, anziano divorato dalle fiamme

Tragedia all'Alpo, anziano divorato dalle fiamme

Tragedia all'Alpo, anziano divorato dalle fiamme

A scatenare l'incendio una candela e una bombola di ossigeno. In ospedale la moglie sotto choc

Tragedia in quel di Alpo di Villafranca. Un 79enne, Emerino Fasoli, è morto carbonizzato nell'incendio divampato nella sua abitazione all'Alpo di Villafranca. È accaduto ieri, tra le 12 e le 12 e un quarto. Sufficiente una candela a scatenare le fiamme. Le cause sono ancora da accertare. Quello che sembra certo è che l'uomo aveva lasciato accesa una candela nell'appartamento al primo piano di una palazzina in via Principe di Saluzzo. Forsei è rovesciata, oppure l’aria del locale si è saturata.

Sta di fatto che il fuoco è divampato facendo esplodere la bombola per l'ossigeno utilizzata dall'anziano per problemi respiratori. L'incendio così si è propagato non solo all'alloggio dell'uomo, che viveva con la moglie, ma anche al resto della palazzina. Due inquilini sono rimasti intossicati dal fumo e sono stati ricoverati all'ospedale di Bussolengo, la moglie di Emerino Fasoli invece non ha subito lesioni serie, ma anche lei è stata trasportata in ospedale, sotto choc. I Vigili del fuoco hanno lavorato per spegnere l'incendio e mettere in sicurezza lo stabile che è stato evacuato su ordine del sindaco di Villafrancca, Mario Faccioli.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento