rotate-mobile
Cronaca Legnago

Traffico illecito di rifiuti: deferito il direttore di uno stabilimento di Legnago

Secondo i carabinieri del Noe, l'azienda operante nel settore della rigenerazione dei filtri a carboni attivi avrebbe omesso di sottoporre a trattamento il carico di 2 lotti per destinarli invece ad una ditta della provincia

Oltre all'operazione di San Bonifacio, i carabinieri del Noe di Treviso hanno eseguito un altro controllo nel Veronese, a Legnago. 
Gli accertamenti avrebbero permesso di scoprire che una società del posto, operante nel settore della rigenerazione dei filtri a carboni attivi ed autorizzata alle spedizioni transfrontaliere con la Francia, avrebbe omesso di sottoporre a trattamento il carico di 2 lotti per destinarli invece ad una ditta della provincia, pur essendo priva dell'autorizzazione della Regione Veneto, attraverso anche alcune operazioni di carico/scarico sui registri ritenute dai militari non corrette. 

Nei confronti del direttore dello stabilimento, nonché responsabile tecnico dell'impianto, è partita dunque la denuncia alla procura della Repubblica per traffico illecito di rifiuti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico illecito di rifiuti: deferito il direttore di uno stabilimento di Legnago

VeronaSera è in caricamento