menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quadri di Castelvecchio. Tosiani: "Lo Stato faccia il possibile per il rientro"

Anche i consiglieri regionali Casali, Bassi, Negro e Conte cercano di fare pressione per velocizzare il ritorno delle opere rubate al museo veronese

Si prendono i 17 quadri rubati a Castelvecchio e ritrovati in Ucraina, li si mette in delle casse particolari perché non si danneggino, si caricano in un aereo con partenza da Kiev e arrivo a all'aeroporto Catullo e infine li si scarica al numero 2 di corso Castelvecchio, davanti al museo civico di Verona.

Se fosse così semplice, sarebbe assurdo il fatto che da oltre cinque mesi le tele trafugate nel novembre scorso siano ancora custodite dalle autorità ucraine, la cui volontà espressa è quella di restituire ciò che è stato ingiustamente rubato ai cittadini veronesi. Insomma, la disponibilità è massima, ma il lavoro non è semplice. Ci sono dettagli diplomatici e giuridici da tenere in considerazione. Non è come consegnare qualcosa comprato su Amazon tramite corriere espresso. 

Però cinque mesi non sono pochi. E in questi cinque mesi più volte la data del ritorno è stata ipotizzata e poi posticipata. E ad oggi il rientro delle opere rubate è ancora da destinarsi. Una situazione che ha fatto perdere la pazienza a chi, come il deputato veronese pentastellato Mattia Fantinati ha chiesto la creazione di una delegazione da inviare in Ucraina con la missione di riportare a Castalvecchio i quadri rubati.

E politicamente si sono mossi anche i consiglieri regionali tosiani Casali, Bassi, Negro e Conte che con una mozione voglio che la giunta regionale "ad attivarsi affinché il presidente della repubblica, il primo ministro e il ministero degli affari esteri aprano tutti i canali previsti dal diritto internazionale per ottenere l'immediato rimpatrio dei beni artistici che risultano indebitamente trattenuti in Ucraina".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento