Cronaca San Michele / Via Alessandro Carlotti

Posata la prima pietra della stazione dei carabinieri di San Michele

"Con l'aumento della piccola criminalità legata al periodo di crisi economica - ha ricordato il primo cittadino - è importante continuare a mantenere elevato il livello di attenzione"

Il sindaco Falvio Tosi e l’assessore all’Edilizia pubblica Stefano Casali sono intervenuti questa mattina, in via Carlotti a San Michele Extra, alla cerimonia per la posa della prima pietra della nuova caserma dei Carabinieri. Presenti il Comandante provinciale dei Carabinieri Paolo Edera, il vicesindaco Vito Giacino, gli assessori Anna Leso e Alberto Benetti, i consiglieri comunali Marisa Brunelli e Stefano Vallani e Vittorio Di Dio, assessore ai Lavori pubblici nella passata Amministrazione.

L’intervento avrà un costo di 1.740.000 euro e prevede la realizzazione di un fabbricato disposto su tre piani, per un volume totale di quasi 6 mila metri cubi (dei quali quasi 3 mila adibiti a caserma e oltre 3 mila destinati ad alloggi). La conclusione dell’intervento è prevista per il mese di luglio 2013.

“I carabinieri sono da sempre un’Arma vicina ai cittadini – ha commentato Tosi – per i quali rappresentano la sicurezza anche solo con la loro presenza; per questo la loro capillarità sul territorio è fondamentale ed è giusto dotarli di strutture adeguate alle loro crescenti esigenze di servizio".

"Con l’aumento della piccola criminalità, legata al periodo di crisi economica – ha aggiunto il sindaco – è importante continuare a mantenere elevato il livello di attenzione, attraverso la sempre stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posata la prima pietra della stazione dei carabinieri di San Michele

VeronaSera è in caricamento