rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Oliviero Toscani assolto. Non è reato dare degli "ubriaconi" ai Veneti

Il fotografo Oliviero Toscani non ha commesso nessun reato nel definire i Veneti "un popolo di ubriaconi". Lo ha stabilito la Corte di Cassazione dopo la denuncia partita da un gruppo di cittadini del Veneto che si erano sentiti offesi da quelle parole

La Corte di Cassazione ha messo la parole fine al procedimento giudiziario contro Oliviero Toscani, partito da una denuncia di un gruppo di veneti offesi dalle parole che il fotografo pronunciò in una trasmissione radiofonica. Toscani disse che i Veneti sono un popolo di ubriaconi, alcolizzati atavici. Per questo gli fu imputata la diffamazione.

Il fascicolo venne poi archiviato, perché per il pubblico ministero le parole di Oliviero Toscani erano piene dell'ignoranza tipica dei luoghi comuni, ma in esse non si poteva ravvisare il reato di diffamazione. Il giudizio della Cassazione in questo senso è molto chiaro: "Toscani, nel definire i 'veneti ubriaconi e alcolizzati' ha fatto affermazioni del tutto generiche, indubbiamente caratterizzate da preconcetti e luoghi comuni (con riferimento alle asserite caratteristiche di abitanti in una determinata zona del territorio nazionale) ma prive di specifica connessione con l'operato e la figura di soggetti determinati o determinabili".

Insomma la Suprema Corte chiude un caso che era diventato soprattutto mediatico e polemico, specificando inoltre come anche il ricorso alla "legge Mancino" che di solito si applica negli stadi per gli insulti razzisti, sarebbe stavolta fuori luogo. Come infatti rilevato nel verdetto 24065 della Quinta sezione penale "le affermazioni del Toscani non sono riconducibili nel concetto di odio razziale o etnico, nè comunque possono considerarsi potenzialmente discriminatrici nei confronti di una determinata categoria di soggetti appartenenti ad una determinata razza, nazionalità o religione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oliviero Toscani assolto. Non è reato dare degli "ubriaconi" ai Veneti

VeronaSera è in caricamento