rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Tommasoli, i genitori impugnano la sentenza

Per la difesa, Vesentini sarebbe da condannare come gli altri

Ci sarebbe una nota dolente, per i legali di parte civile nel processo Tommasoli, ed è rappresentata dall’assoluzione di Andrea Vesentini. I genitori, il fratello Alessandro e la fidanzata Erica Rinaldi di Nicola Tommasoli hanno chiesto che Vesentini venga condannato per omicidio preterintenzionale. Il giovane è stato assolto perchè avrebbe svolto il ruolo di paciere tra i suoi amici Dalle Donne, Veneri, Perini e Corsi e le tre vittime Nicola Tommasoli, poi ferito a morte, Andrea Csontala ed Edoardo Cazzarolli. Ma per gli avvocati milanesi Giorgio Alvino, Francesca Giannetto e Granco Rossi Galante, difensori della famiglia Tommasoli, il ruolo di piacere di Vesentini sarebbe inesistente.


Motivo: il giovane sarebbe intervenuto durante la colluttazione tra Corsi e Csontola e tra Dalle Donne e Cazzaroli, buttando per terra gli amici di Nicola. “L'imputato non ha mai detto di essere intervenuto per dividere i contendenti prima del processo - hanno detto gli avvocati - e quando il pm Francesco Rombaldoni gli ha fatto notare questa contraddizione Vesentini ha tentato di accreditare la tesi della confusione e della paura. Questo fa emergere l’inattendibilità dell’imputato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tommasoli, i genitori impugnano la sentenza

VeronaSera è in caricamento