menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tiziana Stefanelli

Tiziana Stefanelli

Da Master Chef a VeronaFiere: a Vinitaly arriva Tiziana Stefanelli

La vincitrice della seconda edizione italiana del talent show culinario più famoso al mondo, sarà protagonista di tre show cooking d’eccezione allo stand dell’azienda bolgherese Campo alla Sughera

Campo alla Sughera, prestigiosa azienda vinicola di Bolgheri, torna al Vinitaly creando una cornice originale e unica: Tiziana Stefanelli, divenuta famosa al grande pubblico per aver vinto la seconda edizione di Master Chef Italia, si esibirà nella cucina appositamente allestita, preparando alcuni dei suoi più prelibati piatti, accompagnati da Arnione, Adeo e Achenio, tre dei cinque vini più conosciuti e apprezzati di Campo alla Sughera. Durante lo show, oltre a spiegare ogni passaggio delle sue creazioni, Tiziana donerà le sue preziose ricette al pubblico. Gli “assaggiatori” delle pietanze saranno alcune delle più importanti personalità del mondo culturale e gastronomico.

CUOCA PROVETTA - Tiziana Stefanelli è nata a Roma nel 1970, dove tuttora vive e dirige uno studio legale. Proprio dalla sua professione viene il nome con cui è stata chiamata dai giudici e dagli altri concorrenti per l’intera stagione del programma: “l’Avvocato”. È divenuta celebre fin da subito nel programma per i suoi battibecchi con lo chef Carlo Cracco e si è contraddistinta per determinazione e coraggio. Il suo libro di ricette, la cui pubblicazione rientrava nei premi vinti dal primo classificato, uscirà in libreria intorno alla fine di aprile, edito da Rizzoli.

LE DICHIARAZIONI - "Sono molto felice di partecipare al Vinitaly – dice Tiziana – e in particolare di farlo con Campo alla Sughera, perché è un’azienda che produce vini pregiati e interessanti. Com’è noto io amo le sfide, e cucinare in un contesto come quello del Vinitaly è una prova che accolgo con grande entusiasmo. L'enologia è un mondo vasto e stimolante, al quale mi sono affacciata già da alcuni anni studiando, degustando, visitando cantine e frequentando il corso dell’Associazione Italiana Sommelier. È la prima volta che cucino pubblicamente in funzione del vino, ed è bello farlo con etichette di tale levatura". Campo alla Sughera, creata dalla famiglia Knauf nel 1998, ha sede a Bolgheri, paese simbolo dell’eccellenza vinicola italiana nel mondo. Fin da subito, si è contraddistinta non solo per la qualità dei vini, ma anche per l’innovazione tecnologica e l’assoluto rispetto ambientale. Circa 100.000 le bottiglie prodotte ogni anno con 5 diverse etichette: i rossi Campo alla Sughera, Ar nione e Adèo e i bianchi Achenio e Arioso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento