Cronaca Stadio / Piazzale Olimpia

Lancia bottiglia contro il bus dell'Hellas, tifoso del Pescara bloccato

È un uomo di 36 anni e dovrà rispondere di danneggiamento aggravato. L'episodio è avvenuto dopo la partita, quando l'autobus stava portando i gialloblu alla stazione del capoluogo abruzzese

Un tifoso del Pescara di 36 anni dovrà rispondere di danneggiamento aggravato perché ieri, 27 aprile, ha lanciato una bottiglia contro il pullman dei giocatori dell'Hellas Verona, rompendo un vetro del mezzo. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito.

L'episodio, riportato da IlPescara, è avvenuto verso le 18.30, all'incrocio tra viale Pindaro e viale Marconi, dopo che il bus gialloblu era uscito dallo stadio Adriatico, al termine della partita finita 1-1 tra Pescara ed Hellas.

Il 36enne è stato subito bloccato dai poliziotti e portato in questura. L'autobus, invece, ha proseguito il suo tragitto verso la stazione di Pescara Centrale, dove atleti e staff dell'Hellas Verona hanno preso il treno per tornare a casa.

Unanime la condanna del gesto espressa dai due club anche attraverso Twitter. «L'Hellas Verona condanna con forza il vergognoso attacco al pullman della prima squadra diretta alla stazione di Pescara, e auspica che i responsabili del gesto, che poteva avere conseguenze ben più serie, vengano individuati e sanzionati», si legge sul profilo della società gialloblu. «Il Pescara Calcio condanna la grave aggressione nei confronti del pullman su cui viaggiava l'Hellas Verona. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà nei confronti del club scaligero», ha twittato la società biancoazzurra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia bottiglia contro il bus dell'Hellas, tifoso del Pescara bloccato

VeronaSera è in caricamento