Cronaca Borgo Roma / Via Centro

Verona. Terrorismo: espulsi due fratelli trovati in città perché ritenuti estremisti islamici

Di origine tunisina, uno dei due era molto attivo su internet, soprattutto per quel che riguarda "pubblicazioni e consultazioni di materiale di matrice jihadista"

Ritenuti coinvolti negli ambienti dell'estremismo islamico, due fratelli di origini tunisine di 29 e 30 anni sono stati espulsi da suolo italiano. 
Stando a quanto dichiarato agli organi di stampa dal Ministro dell'Interno Angelino Alfano, "le espulsioni rispondono concretamente al processo di depotenziamento di quella rete di collegamenti che, soprattutto via internet, possono rappresentare fonti di rischio di qualsiasi livello". 
Alfano poi prosegue affermando che Jouini Ghazi, di 29 anni, si trovava a Verona senza permesso di soggiorno ed è risultato molto attivo in rete, soprattutto per quel che riguarda "pubblicazioni e consultazioni di materiale di matrice jihadista". Mohamed Ghazi, 30 anni, invece avrebbe condiviso con il fratello più giovane "circuiti relazionali nella chiave di una radicale interpretazione del credo islamico". 
Il Ministro dell'Interno poi prosegue: "Le espulsioni rispondono concretamente al processo di depotenziamento di quella rete di collegamenti che, soprattutto via internet, possono rappresentare fonti di rischio di qualsiasi livello. L’impegno e il lavoro delle Forze di Polizia, integrato dal prezioso contributo delle Agenzie di Sicurezza, sono incessanti e si basano anche su rapporti di collaborazione internazionale, perchè nessun Paese, oggi, può dirsi a rischio zero". 

Da dicembre ad oggi le espulsioni di soggetti "in qualche modo legati all’estremismo islamico", giungono a 32 con il provvedimento a carico dei due fratelli trovati a Verona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. Terrorismo: espulsi due fratelli trovati in città perché ritenuti estremisti islamici

VeronaSera è in caricamento