Terremoto di magnitudo 2.1 nell'Est Veronese, l'epicentro a Zimella

Il sisma si è sviluppato da un punto situato tra le frazioni di Santo Stefano e Volpino, non lontano da San Bonifacio e dal confine con la provincia di Vicenza. Non si segnalano danni

L'epicentro del terremoto di oggi

La sala sismica dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma ha localizzato l'epicentro del terromoto che questa mattina, 7 novembre, è stato avvertito in una vasta area dell'Est Veronese poco dopo le 9.30. Il sisma si è sviluppato da un punto situato nel territorio comunale di Zimella, tra le frazioni di Santo Stefano e Volpino, non lontano da San Bonifacio e dal confine con la provincia di Vicenza. La magnitudo è stata di 2.1 e la profondità del terremoto è stato di 6 chilometri.

Non si segnalano danni, anche se molti cittadini sono rimasti avviamente impauriti, avendo sentito il pavimento delle loro case tremare ed in alcuni casi anche un suono simile ad un boato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Dopo l'abbandono, il piccolo Zeno lascia l'ospedale per andare in affidamento

Torna su
VeronaSera è in caricamento