Cronaca Veronetta / Via Cantarane

Solidarietà per i terremotati. Appelli alle scuole e alla comunità gay

Le associazioni GLBTQI del Veneto hanno lanciato una raccolta fondi. Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani vorrebbe che se ne organizzino altre nelle scuole

Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani ha espresso cordoglio ai famigliari delle vittime del terremoto del Centro d'Italia. Il bilancio dei deceduti non è ancora terminato e potrebbe superare quota 290. "Commuovono soprattutto le morti dei piccoli, che dormivano serenamente nei loro lettini e il dramma di famiglie investite da un dolore insanabile - scrive il presidente del Coordinamento Romano Pesavento - Al posto di tante case, palazzi antichi, monumenti, chiese d'interesse storico, non rimangono nient'altro che macerie".

Il Coordinamento ha espresso anche gratitudine per tutto il contingente militare per la sollecitudine con cui le varie unità stanno operando e per i volontari che stanno prestando soccorso, porgendo il proprio aiuto materiale per estrarre vite dalle rovine o inviando generi di prima necessità nelle zone colpite. "Invitiamo tutte le scuole di Verona di ogni ordine e grado a effettuare all'inizio dell'anno scolastico una raccolta fondi da destinare alla ricostruzione e alle famiglie bisognose - scrive Pasavento - Occorre che ogni comunità educativa si faccia promotrice degli ideali di solidarietà e rispetto della vita umana, soprattutto laddove la sofferenza dei propri simili è tangibile. Sollecitiamo tutti gli istituti scolastici a commemorare l'accaduto mediante un minuto di silenzio da osservare durante il primo collegio docenti di settembre".

E anche i gruppi, le associazioni, le persone GLBTQI del Veneto si vogliono mobilitare in favore delle persone terremotate. Lanciata una raccolta fondi. Si può contribuire tramite l'iban: IT10U0359901899050188522515 o tramite Paypal all'indirizzo pinkverona1985@gmail.com. La causale è Aiuti Terremoto Centro Italia. Tutti i fondi raccolti saranno consegnati ai Comuni colpiti dal terremoto e la raccolta proseguirà per tutto il mese di settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà per i terremotati. Appelli alle scuole e alla comunità gay

VeronaSera è in caricamento