Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Solidarietà: i Giovani Padani veronesi inviano 18 mila euro di aiuti

Un camion pieno di derrate alimentari e generi di prima necessità è partito alla volta dell'Emilia. Promotori i giovani del Carroccio e il "Centro Studi Identità e Tradizione"

Anche nel veronese continua la gara alla solidarietà per aiutare le cittadine emiliane devastate dal recente sisma. L'ultima iniziativa positiva porta la firma dei giovani del Carroccio, che hanno portato quindici bancali di aiuti alle popolazioni colpite dal terremoto. Pasta, latte, biscotti, scatolame, prodotti per l'igiene, vestiti. Alimenti e materiali per fronteggiare l'emergenza, ma anche il grande caldo di questo periodo in quelle zone rurali di Cavezzo, Bomporto, Rovereto, lontano dai centri e dimenticate dalle istituzioni.

L'iniziativa è dei Giovani Padani di Verona, che insieme all'associazione culturale “Centro Studi Identità e Tradizione” ha raccolto un furgone di generi di prima necessità, raccolti nelle tante iniziative messe in piedi nella provincia di Verona. Diciottomila euro tra derrate alimentari e altro e la richiesta del solo stretto necessario per andare avanti, da parte di un popolo che alla catastrofe ha risposto con dignità e orgoglio.

A formare la delegazione scaligera il coordinatore dei giovani padani veronesi Damiano Buffo, i vicecoordinatori del movimento giovanile del carroccio di Verona, Francesco Vartolo e Vito Comencini e il presidente dell'associazione culturale “Centro Studi Identità e Tradizione” Ermes Martini. Il gruppo ha portato a Verona anche 800 kg di parmigiano reggiano (valore 8 mila euro), acquistato grazie agli ordinativi raccolti da centinaia di famiglie veronesi per aiutare i produttori locali a riavviare l'economia dopo il disastro del sisma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà: i Giovani Padani veronesi inviano 18 mila euro di aiuti

VeronaSera è in caricamento