Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca San Massimo / Via Sant'Euprepio

Padre agli arresti domiciliari trovato con la cocaina in casa con il figlio

Entrambi sono stati arrestati durante una perquisizione dei carabinieri a Terrazzo. E un altro arresto è stato eseguito sempre per droga dai militari a Verona

Carabinieri in azione

Ieri, 8 novembre, numerosi mezzi e militari dei carabinieri di Verona sono stati impegnati in un servizio di controllo del territorio provinciale per contrastare lo spaccio di stupefacenti.

A Verona, in via Sant'Eupreprio, una pattuglia della sezione radiomobile dei carabinieri ha notato un cittadino tunisino, già noto ai militari per essere stato arrestato un un mese fa perché in possesso di qualche grammo di eroina. Lo straniero, un venticinquenne senza occupazione e senza fissa dimora, alla vista dei militari ha accelerato il passo cercando di allontanarsi rapidamente. I carabinieri sono riusciti però a fermarlo e a perquisirlo. Il giovane aveva 40 grammi di eroina e 185 euro, ritenuti di provenienza illecita.
Il 25enne è stato arrestato e il giudice ha fissato per lui il processo a gennaio 2020. Al giovane è stato intanto imposto il divieto di dimora in provincia di Verona.

carabinieri-verona-auto-garage-2
(Carabinieri di Verona)

L'attività di prevenzione dei carabinieri ha dato i suoi frutti anche a Terrazzo, dove grazie anche all'intervento del nucleo cinofili è stata perquisita l'abitazione in cui si trovava agli arresti domiciliari un cittadino italiano pluripregiudicato del '61, le cui iniziali sono G.B.. In casa era presente anche suo figlio, A.B., classe 1996. I due sono stati trovati in possesso di 11,5 grammi di cocaina suddivisi in dosi, di bilancini di precisione e di materiale per il confezionamento dello stupefacente. Il tutto è stato sequestro.
Padre e figlio sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e questa mattina sono stati portati davanti al giudice, a Verona. I due arresti sono stati convalidati e il loro processo è stato fissato per il prossimo 21 novembre. Il padre è stato portato in carcere, mentre per figlio è scattato l'obbligo di firma tre volte la settimana dai carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre agli arresti domiciliari trovato con la cocaina in casa con il figlio

VeronaSera è in caricamento