Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Lazise

Tentato furto all'ecocentro di Lazise: arrestati due ladri

Sabato, durante la giornata indetta per ripulire il lago dai rifiuti, due malviventi hanno tagliato la rete dell'isola ecologica per cercare di rubare una grossa quantità di cavi di rame

Una giornata di festa e di partecipazione rovinata dall'avidità di una coppia di malviventi. Ecco cosa è successo sabato a Lazise, dove la giornata ecologica che ogni anno si svolge lungo le rive del lago è stata macchiata dal tentato furto all'ecocentro che ha portato all'arresto di due aspiranti ladri.

PULIRE INSIEME - Sabato 20 aprile, come succede ogni anno, associazioni e cittadinanza di Lazise si sono riuniti lungo le sponde del lago per ripulire la riva e le acque dai tanti rifiuti che ogni giorni vanno ad accalcarsi nell'ambiente. Si tratta di un appuntamento a cadenza annuale che dimostra l'impegno e l'interesse della cittadinanza e che quindi è vissuto ogni volta come una grande festa. purtroppo, però, c'è anche chi pensa di approfittare dell'occasione per cercare un proprio tornaconto non propriamente legale. Fortunatamente, almeno in questo caso, i carabinieri della locale stazione sono intervenuti prontamente per bloccare i due malviventi.

TENTATO FURTO - In serata infatti la segnalazione di un cittadino ha fatto scattare l'allarme proprio nei pressi dell'ecocentro dove era stato raccolto il materiale che in giornata era stato tolto dal lago. Due individui, intorno alle 19.30, avevano infatti tagliato la reinzione che circonda l'isola ecologica e si erano introdotti al suo interno. Immediatamente sul posto è stata inviata un'autopattuglia dei militari dell'Arma. Al sopraggiungere delle forze dell'ordine i due malviventi si sono dati alla fuga, cercando di far perdere le loro tracce tra i campi, ma gli uomini del comando di Lazise non si sono fatti cogliere impreparati e sono riusciti ad acciuffare i due delinquenti. Portati presso il comando, i due hanno ammesso di essere entrati nell'ecocentro per rubare biciclette, vecchi computer e, soprattutto, una grossa quantità di rame già impilata e pronta al trasporto. Proprio il materiale che i volontari avevano tolto dal lago in giornata.

ARRESTATI - I due aspiranti sacchggiatori sono stati quindi identificati dai militari: si tratta di due marocchini, presenti in Italia con regolare permesso di soggiorno, uno di 21 anni e residente a Legnago, incensurato, ed un altro di 38 anni, residente a Padova e già conosciuto dalle forze dell'ordine per precedenti similari. I due hanno ammesso le loro colpe e non sono riusciti a rubare nulla, ma intanto la rete dell'ecocentro resta tranciata, con conseguente danno per gli operatori dell'isola ecologica. L'arresto è stato convalidato ieri dal giudice monocratico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato furto all'ecocentro di Lazise: arrestati due ladri

VeronaSera è in caricamento