Tentato furto con passeggino al Bricoman, denunciate due donne

Hanno provato a portare via merce per 300 euro, nascondendola nel loro passeggino in cui dormiva un neonato. Portate in questura, sono state denunciate in stato di libertà per tentato furto aggravato in concorso

Sono due le donne che, nel pomeriggio di domenica 19 agosto, verso le 17.30, sono state fermate dagli agenti delle volanti della Questura di Verona a seguito di una segnalazione di tentato furto da parte del responsabile del Bricoman di via Dell'Esperanto.

Le due erano state individuate dall'addetto alla sicurezza mentre si aggiravano nel reparto dedicato all'attrezzatura elettrica e all'illuminazione e sono state sorprese mentre nascondevano la merce prelevata nel loro passeggino, all'interno del quale dormiva un neonato. Dopo aver asportato la merce, le donne si sono dirette all'uscita senza pagare e sono state bloccate dal vigilante dopo aver oltrepassato le barriere antitaccheggio. A quel punto, hanno deciso di restituire i prodotti sottratti il cui valore superava i 300 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giunti sul posto, gli agenti di polizia hanno accompagnato le due donne in questura. Entrambe sono veronesi e note alle forze dell'ordine; una ha 52 anni, iniziali F.L., l'altra ne ha 28, iniziali R.M.. Sono state denunciate in stato di libertà per tentato furto aggravato in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento