menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Sfondano porta della banca a picconate, ma poi scappano senza bottino

Il tentato furto è stato compiuto a Zimella, alla filiale della Bcc Vicentino, la stessa banca derubata meno di un mese fa a Roveredo di Guà con modalità molto simili

Poco prima delle 3 della notte di lunedì, 13 luglio, una banda composta da cinque uomini dal volto coperto ha tentato l'assalto alla Banca di credito cooperativo vicentino di Via Martiri della Libertà a Santo Stefano, una frazione del comune di Zimella.

Li immagini della videosorveglianza mostrano un gruppetto di ladri arrivare con un'auto scura, scendere e tentare di sfondare la porta esterna del bancomat, utilizzando picconi ed altri arnesi. I malviventi puntavano alla cassaforte, ma dopo aver infranto la porta, si sono fermati all'ingresso interno. Probabilmente si sono resi conto che non avrebbero fatto in tempo ad arrivare ai soldi prima dell'arrivo delle forze dell'ordine, visto che l'allarme era scattato. L'allarme ha richiamato una pattuglia di carabinieri, i quali però sono arrivati tardi e non sono riusciti a bloccare la banda prima della fuga.

Ora i militari stanno indagando se questo furto non riuscito sia stato compiuto dalla stessa banda che invece era andata a segno meno di un mese fa a Roveredo di Guà, portando via circa 12mila euro contenuti in una cassaforte. Ed anche a Roveredo era stata presa di mira la Bcc del Vicentino.
Inoltre, come riportato da VicenzaToday, dopo il tentato furto di Zimella, c'è stato un tentato furto anche alla filiale della Cassa rurale ed artigiana di Brendola, nel comune vicentino di Agugliaro. È possibile che la banda, scappata a mani vuote da Zimella, abbia tentato il colpo anche ad Agugliaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento