Scoperto mentre ruba vestiti lasciati in un'auto, arrestato dalla polizia

La vittima è stata contattata telefonicamente dagli agenti, si è recata in questura per fare denuncia ed è potuta tornare in possesso della merce rubata

Questa notte, 14 marzo, intorno all'1.40, gli agenti di polizia di Verona hanno sorpreso un cittadino nordafricano classe '96, senza fissa dimora, che scappava alla vista dell'auto della polizia con una grossa busta contenente alcuni capi di abbigliamento.

Le iniziali del nome dello straniero sono E.A.. Il ragazzo era stato segnalato alla centrale operativa della questura da un cittadino che, dalla sua finestra, lo aveva visto introdursi in un'auto e rovistare al suo interno in via dei Mille, a Verona.
Gli agenti accorsi sul posto hanno intercettato E.A. a 10 metri di distanza dalla vettura che non presentava segni di forzature o danneggiamenti, ma era aperta e al suo interno c'era molto disordine.

Il giovane, arrestato per tentato furto su auto in sosta, è stato condotto in questura per i successivi controlli. E la parte lesa, contattata telefonicamente dagli agenti, dopo aver effettuato un controllo dell'auto e verificata la mancanza degli abiti, si è recata in questura dove ha sporto regolare denuncia. La merce rubata è stata poi riconsegnata al legittimo proprietario.

Il cittadino straniero è stato inoltre denunciato perché non aveva rispettato le limitazioni legate all'emergenza coronavirus, essendo stato trovato in strada senza una valida giustificazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina, il giudice ha convalidato l'arresto ed ha disposto l'obbligo di firma per E.A..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento