Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Via Stradone Sabbion

Tentata violenza sessuale alla sagra di paese: torna la paura nella Bassa

La giovane vittima di soli 18 anni era una volontaria della festa paesana

Immagine di repertorio

Nella notte tra domenica e lunedì scorso una giovane volontaria di una sagra di paese nella Bassa veronese ha subìto nel corso della serata un tentativo di stupro da parte di un uomo, al momento non ancora identificato. La vicenda è stata raccontata quest'oggi sulle pagine del quotidiano L'Arena da Stefano Nicoli ed è venuta alla luce soltanto nelle scorse ore, dopo che la vittima, una ragazza di appena 18 anni si è presentata dai carabinieri per sporgere denuncia.

La giovane, quella fatidica notte, si era di poco allontanata per svolgere una telefonata da uno degli stand della fiera dove stava prestando servizio, quando all'improvviso si è sentita assalire da un uomo. Quest'ultimo, cogliendola di sorpresa, approfittando anche dell'oscurità e del frastuono della festa che ha coperto le grida d'aiuto della vittima, ha iniziato poi a profondere palpeggiamenti nelle parti intime della 18enne, cercando anche di sfilarle i pantaloni.

La ragazza, fortunatamente, ha quindi avuto un sussulto decisivo, raccogliendo le proprie forze e riuscendo a divincolarsi dalla presa del suo aggressore. Una volta fuggita dall'incubo, ancora in stato di shock, la giovane volontaria è poi riuscita a raccontare ad amici e famigliari la tremenda esperienza vissuta. A distanza di pochi giorni dall'accaduto è quindi giunta la denuncia ai carabinieri che al momento stanno conducendo le indagini. Circa il possibile identikit dell'aggressore, parrebbe trattarsi di un uomo piuttosto alto e probabilmente di origine magrebina, ma in merito alla vicenda i carabinieri di Cologna Veneta si sono trincerati dietro il più stretto riserbo, non volendo rilasciare alcuna informazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata violenza sessuale alla sagra di paese: torna la paura nella Bassa

VeronaSera è in caricamento