Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Pescantina / Piazza degli Alpini

Tentata rapina in una sala slot a Pescantina. Rapinatori in fuga e indagini in corso

L'episodio è avvenuto la notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio, quando era da poco passata la mezzanotte e mezza. Due uomini con accento dell'Est Europa si sono introdotti armati all'interno del locale

Erano circa le ore 00.30 quando la notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 gennaio a Pescantina, due uomini armati si sono introdotti all'interno della sala slot chiamata "Golden Palace" con l'intenzione parrebbe di compiere una rapina. All'interno del locale si trovava in quel momento soltanto una dipendente di origine cinese dell'età di circa 20 anni.

Dalle prime ricostruzioni dell'accaduto, emerge che la giovane, nonostante sia stata colpita alla testa da uno dei due uomini con il calcio di un fucile, senza gravi conseguenze comunque, sia riuscita a difendersi e di fatto a mettere in fuga i rapinatori, per poi chiamare i carabinieri. I due assalitori sono fuggiti prima dell'arrivo delle forze dell'ordine, ma sarebbero stati identificati dal loro accento come cittadini provenienti dall'Est Europa.

Ad ogni modo su tutta la vicenda le indagini sono in questo momento ancora in corso e la dinamica dell'accaduto resta da chiarire. I carabinieri  della Compagnia di Peschiera sono infatti al lavoro in queste ore, nel tentativo di comprendere come si siano esattamente svolti i fatti. Alcuni dubbi in merito a tutta la vicenda, deriverebbero proprio dall'effettiva capacità della ragazza cinese, fisicamente piuttosto minuta, di mettere in fuga da sola i due rapinatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata rapina in una sala slot a Pescantina. Rapinatori in fuga e indagini in corso

VeronaSera è in caricamento