menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Impianti kiwi - danni nubifragio 23 agosto 2020

Impianti kiwi - danni nubifragio 23 agosto 2020

Distrutti sei ettari di impianti innovativi di kiwi, ortaggi e strutture: «Perso un anno di lavoro»

La tempesta anomala di domenica 23 agosto ha avuto enormi ripercussioni nel settore agricolo in diverse aree del territorio di Verona e provincia: «Pesanti danni strutturali»

È pesante il bilancio dei danni subìti dalle aziende agricole a Boscomantico, nel Comune di Verona, a causa del nubifragio di domenica pomeriggio. Sono andati distrutti 6 ettari coltivati a kiwi giallo con reti antigrandine dell’azienda agricola Ceradini B&C. «Si tratta di una coltivazione di kiwi particolare - spiega l’agronomo dell’azienda Alessandro Terron - poiché le piante sono dotate di portainnesto innovativo contro la moria: una sperimentazione iniziata qualche anno fa che sta dando ottimi risultati. Le piante, in piena produzione, cariche di frutti, hanno cinque anni e sono ormai adulte. Questi campi sono valutati anche da un punto di vista agronomico e visitati come campo prova per vedere l’evoluzione della pianta”. Il danno subito è molto elevato, nell’ordine dei 300mila euro a cui si deve aggiungere il mancato guadagno per la perdita della produzione dei prossimi 15 anni arrivando a un milione di euro».

Ora l’azienda agricola dovrà fare le valutazioni tecniche per capire se e quante piante si potranno salvare «altrimenti - aggiunge sempre l’agronomo - si dovranno ripulire tutti i terreni dalle piante e strutture e rifare completamente gli impianti che andranno in produzione non prima di tre anni». Ha subìto danni al tetto anche un fabbricato abitativo aziendale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A pochi metri di distanza si trova l’azienda agricola Fratelli Ferrari Luca e Vittorio che ha subito la scoperchiatura della stalla in cui si trovano circa 130 capi tra vacche da latte e bovini da carne e tre ettari coltivati a ortaggi completamente distrutti. Così racconta Luca Ferrari: «Sto facendo una prima valutazione ma i danni ammontano tra i 200 e i 250mila euro. Ora c’è da fare un piano sicurezza per la stalla e poi rifare il tetto. Sono stati danneggiati anche i laboratori per la carne e il formaggio con diversi macchinari. Domenica pomeriggio - aggiunge - ho temuto per la mia vita e sono andato a rifugiarmi in sala mungitura per la forza del vento e della pioggia che ha scoperchiato la stalla».

«L’ultima perturbazione con vento forte, precipitazioni violenti e grandine dalle dimensioni anomale - si legge infine in una nota di Coldiretti Verona - ha colpito a macchia di leopardo nelle campagne dove in molte aziende agricole è andato perduto un intero anno di lavoro ma si contano anche pesanti danni strutturali».

Stalla danni nubifragio 23 agosto 2020

Stalla danni nubifragio 23 agosto 2020

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento