Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Taxi ed Ncc, Zaia ordina: «Offerta ridotta contro i contagi da coronavirus»

Sospesi i servizi di trasporto atipici e di noleggio con conducente con autovettura ed autobus. Nei taxi può salire solo un passeggero. Si possono trasportare due passeggeri nei veicoli omologati al trasporto di almeno otto persone

Foto di repertorio

È stata pubblicata ieri, 18 marzo, nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto l'ordinanza del presidente Luca Zaia che contiene misure per il trasporto pubblico non di linea, taxi e noleggio con conducente motivate dall'emergenza coronavirus. Il provvedimento ha validità fino al 25 marzo.

Il presidente della Regione ordina ai Comuni di definire un piano per ridurre l'offerta di questi servizi di trasporto, avendo cura di mantenere un numero adeguato di autovetture per singolo turno tale da soddisfare il fabbisogno di mobilità attualmente rilevabile e che sia garantita la sicurezza di utenti e operatori. Il limite del servizio è di un solo passeggero trasportato per singolo viaggio, limite che sale a due passeggeri per i veicoli o i natanti immatricolati per almeno otto posti.
Sono sospesi i servizi di trasporto atipici e di noleggio con conducente con autovettura ed autobus, tranne quelli che garantiscono gli spostamenti ammessi dal decreto del presidente del consiglio dell'11 marzo scorso: spostamenti per necessità, per lavoro o per motivi sanitari.
Le misure da adottare a bordo dei mezzi devono garantire le necessarie distanze di sicurezza per operatori e utenti. Inoltre, gli operatori dovranno adoperarsi per utilizzare gli opportuni dispositivi di protezione individuale. In tutte le modalità di trasporto è comunque vietato occupare i posti anteriori adiacenti al conducente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxi ed Ncc, Zaia ordina: «Offerta ridotta contro i contagi da coronavirus»

VeronaSera è in caricamento