Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Nuova ordinanza del ministro della Salute Speranza: cosa cambia per chi viaggia

Importanti novità sono state introdotte per chi transita in Croazia, Grecia, Malta o Spagna

Il ministro della Salute Roberto Speranza

«Ho appena firmato una nuova ordinanza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Inoltre si aggiunge la Colombia alla lista dei Paesi per cui è previsto divieto di ingresso e transito. Dobbiamo continuare sulla linea della prudenza per difendere i risultati raggiunti negli ultimi mesi con il sacrifico di tutti». Così si è espresso il ministro della Salute Roberto Speranza in merito al nuovo provvedimento in vigore ufficialmente da oggi, giovedì 13 agosto, e valido fino almeno al prossimo 7 settembre 2020.

Scarica l'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza

In base a quanto stabilito nella nuova ordinanza del ministro della Salute, alle persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna, si applicano le seguenti misure di prevenzione, alternative tra loro: da un lato, vige l'«obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione di essersi sottoposte, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo». In alternativa, vi è l'«obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento; in attesa di sottoporsi al test presso l’azienda sanitaria locale di riferimento le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora».

Oltre a quanto sopra riportato, l'ordinanza firmata ieri dal ministro Roberto Speranza, stabilisce che le persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna, «anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio». Da ultimo il testo dell'ordinanza chiarisce che «in caso di insorgenza di sintomi Covid-19, resta fermo l’obbligo per chiunque di segnalare tale situazione con tempestività all’Autorità sanitaria».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ordinanza del ministro della Salute Speranza: cosa cambia per chi viaggia

VeronaSera è in caricamento