Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza dei Signori, 22

Ha preso il via con un brindisi in piazza dei Signori Vinitaly and the City

La manifestazione è in programma fino al 16 aprile nelle piazze del centro cittadino di Verona e si svolge anche a Bardolino, Valeggio sul Mincio e Soave

Si è aperto ieri, 13 aprile, con l'inaugurazione in piazza dei Signori, Vinitaly and the City, il fuori salone della 52sima edizione di Vinitaly dedicato ai wine lovers. La manifestazione è in programma fino al 16 aprile nelle piazze del centro cittadino di Verona e propone un insieme di eventi che uniscono degustazioni wine&food a musica, letteratura, poesia, spettacoli e incontri con ospiti che raccontano il mondo del vino attraverso la storia, l'arte e il giornalismo. Oltre che a Verona, Vinitaly and the City quest’anno si svolge anche a Bardolino, Valeggio sul Mincio e Soave.

Giunto alla quarta edizione, l'evento si snoda lungo un percorso di circa 10mila passi che dall'arco dei Gavi arriva in piazza dei Signori, passando per piazza San Zeno, Regaste, Fontana dell'Arsenale, lungadige San Giorgio, Torre dei Lamberti e Cortile Mercato Vecchio. Tra le novità dell’edizione 2018 il concorso "Scatta. Vinci. Viaggia" che mette in palio un'auto, una gift card da mille euro e un viaggio in treno fino a Parigi. Diverse regioni italiane hanno il loro spazio dedicato all'interno di Vinitaly and the City con l'aggiunta dell'esperienza internazionale dello champagne e di una digital room, uno spazio innovativo dedicato ai giovani che racconteranno la manifestazione attraverso i social.

Tra gli altri eventi in programma anche la notte viola, oggi 14 aprile, con negozi aperti fino alle 24, masterclass e la discesa dell'Adige a bordo del gommone con l'iniziativa Mezzaluna del Vino.

A dare il via al fuori salone erano presenti il sindaco Federico Sboarina, il presidente di Veronafiere Maurizio Danese, il vicepresidente della Provincia Pino Caldana, la speaker di Rtl 102.5 Francesca Cheyenne e la madrina di Vinitaly and the City Gigliola Cinquetti, oltre a numerosi assessori e consiglieri comunali e ai rappresentanti delle diverse realtà che collaborano alla realizzazione dell’iniziativa.

taglio nastro vinitaly and the city 2018-2

La scelta fatta qualche anno fa dalla Fiera di tenere il business all'interno del quartiere fieristico e portare la manifestazione popolare, qual è Vinitaly, all'interno delle nostre piazze è stata indubbiamente una scelta vincente - ha detto il sindaco - Quest’anno abbiamo voluto allargare ulteriormente il fuori salone per portare la manifestazione anche in altre zone della città, oltre alle tradizionali piazze del centro storico, per far vivere la città intera attraverso un brand, quello di Vinitaly e del vino, che rappresenta una delle eccellenze di Verona.

"Il fuori salone dedicato ai consumatori, nato come prodotto di necessità per riqualificare Vinitaly - ha aggiunto Danese - si è consolidato nel tempo e quest'anno vede la partecipazione di tantissime istituzioni e aziende cittadine. Un'iniziativa che, con la sua capacità di richiamare numerosi turisti da tutto il mondo, diventa un importante canale di promozione della nostra città come dimostrano le richieste da parte di altre realtà di esportare questo modello fuori Verona".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha preso il via con un brindisi in piazza dei Signori Vinitaly and the City

VeronaSera è in caricamento