Il Comune di Verona decide i tagli: 10 milioni su tutti gli assessorati

Il sindaco dovrà risparmiare circa 3 milioni e i Servizi sociali 2,5. La "cura Paloschi" in Giunta la prossima settimana. Le cifre fanno già rabbrividire i colleghi di palazzo Barbieri

Fra una settimana il Comune saprà dove "tagliare". E taglierà. Sport, Servizi sociali, stipendi ai manager delle municipalizzate, Ambiente, Sicurezza, mnutenzioni, manifestazioni e sedi municipali. I settori dove chiudere il rubinetto son sempre quelli. Palazzo Barbieri vive ore drammatiche: da una parte il maltempo incessante provoca fermento sotto il profilo dell'ordine pubblico e della sicurezza, dall'altra a preoccupare è il bilancio. E non c'è dubbio che l'aggravarsi di una situazione provocherà il peggioramento dell'altra. Insomma, la Giunta attende il decreto dell'Imu da parte del Governo, atteso per domani, e mercoledì l'assessore al Bilancio, Pier Luigi Paloschi, dovrà portare i documenti con le azioni definitive davanti ai colleghi assessori.

Intanto la bozza ufficiosa sarebbe già apparsa sui tavoli degli uffici di piazza Bra. La stima dei tagli, come precisa il Corriere del Veneto, è una di quelle cifre che fanno girare la testa: 10 milioni di euro da trattenere rispetto al 2012. A questo punto si era cominciato a speculare: su chi e dove si abbatterà la "mannaia" Paloschi? Sui stipendi, prima di tutto. Ma anche sulle spese di gestione delle varie sedi municipali e degli uffici. Ch e tradotto significa "bollette più leggere". Poi si era pensato ad un taglio indiscriminato, una sorta di "livella" per tutti gli assessorati.

La "cura Paloschi" toccherà prima di tutti il sindaco e i settori di competenza (segreteria e direzione generale, staff e polizia municipale): la somma che non dovrà più uscire è fissata a due milioni e 890mila euro. I Servizi sociali dovrebbero segnare un decremento di oltre due milioni di euro. Poi giù, a cascata, su tutti gli altri assessorati: quello alle Partecipazioni, ambiente e personale, il più consistente a livello di budget, dovrà scendere da 112 a circa 110 milioni, ai Lavori pubblici saranno tagliati 500mila euro (alle Strade sono 230 mila), all'Istruzione 360mila, via dall'Economato 330mila euro e dall'ufficio del Bilancio altri 450mila. Poi sarà la volta del settore Urbanistica che dovrà sforbiciare 240mila euro, mentre non risentirà troppo la mancanza di 27mila euro il Commercio-Traffico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento