menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tagli alla polizia, l'Sos: "Muore la sicurezza"

Tagli alla polizia, l'Sos: "Muore la sicurezza"

Tagli alla polizia, l'Sos: "Muore la sicurezza"

Il segretario Ugl, Colognato: "Manovra inaccettabile. I politici fanno solo propaganda"

"Oggi il Paese è in lutto perchè è morta la 'sicurezza' per mano del Governo Berlusconi che con una pugnalata ha trafitto la funzionalità delle forze di polizia". Così recita l'immagine di epigrafe che il sindacato Ugl ha preparato per protestare contro la manovra finanziaria coluta dal ministro Tremonti. A due mesi di distanza dalle prime polemiche, la polizia alza tiro e voce: "Non ritengo accettabile che la polizia di stato subisca ulteriori tagli economici- ammette il segretario generale provinciale dell’Ugl Polizia, Massimiliano Colognato- a fronte dei rischi e dei pericoli di servizio quotidiani che gli uomini e le donne delle forze dell’ordine devono affrontare, in una città come quella di Verona, dove si stanno raccogliendo eccellenti successi investigativi a danno di una criminalità che non arretra nelle sue attività illecite".

Una questione che partita dai pochi soldi "in cassa", rischia ora di alzare un polverone politico. Proprio sulla politica Colognato punta il dito: "I politici nazionali e locali, non perdono occasione per evidenziare i notevoli risultati ottenuti dagli uomini della Polizia di Stato, in particolar modo riferendosi alle brillanti operazioni di polizia giudiziaria effettuate nell’ultimo semestre ma, nonostante i contrasti ottenuti contro la criminalità, il Governo continua a operare tagli trasversali a tutto il sistema sicurezza, senza individuare gli sprechi che continuano ad esistere. A parole il tema sicurezza rientra tra le priorità di tutti i programmi elettorali ma, alla prova dei fatti la riduzione degli investimenti nel settore dice esattamente il contrario".


Lapidaria la conclusione della dura reprimenda Ugl: "Questa manovra finanziaria celebra la morte della sicurezza e della difesa dell’Italia, passando anche attraverso la nostra città e i suoi cittadini, ed è per questo motivo che oggi ci riteniamo in lutto e divulghiamo a tutti i mass-media, un’epigrafe a tema".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento