menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più di 1000 persone soccorse al giorno: il Suem 118 festeggia i suoi 25 anni

Dopo un periodo di sperimentazione cominciato nel 1990 a Verona e Pieve di Cadore, il servizio sanitario è nato formalmente il 27 marzo 1992 e oggi uno dei suoi mezzi è "impegnato in un intervento circa ogni 2 minuti per 365 giorni all’anno"

Oggi è un compleanno per il quale il festeggiato dovrebbe ricevere cinque milioni di auguri, uno per ogni veneto, e altrettanti grazie. Lo faccio io per tutti: buon compleanno e grazie al Suem 118 del Veneto e ai suoi 1200 operatori tra medici, infermieri, autisti soccorritori, elicotteristi e volontari in servizio ogni giorno. Un grazie che sale anche in cielo, rivolto agli angeli di ‘Falco’ che non ci sono più.

Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha celebrato i 25 anni d’età di uno dei più apprezzati e studiati servizi sanitari del Veneto, nato formalmente il 27 marzo del 1992, dopo un periodo di sperimentazione cominciato nel 1990 a Verona (e Pieve di Cadore), in occasione dei mondiali di calcio di Italia '90.

In questi 25 anni – ricorda Zaia – la sanità veneta è divenuta un modello: è benckmark in Italia per la sua organizzazione e studiata in tutto il mondo anche per le sue percentuali di efficacia nell’urgenza-emergenza, e oggi il Suem 118 produce numeri da record, con uno dei suoi mezzi (elicotteri, ambulanze, auto mediche) impegnato in un intervento circa ogni 2 minuti per 365 giorni all’anno, 1.026 persone soccorse al giorno, 369.411 missioni compiute nel 2016. Credo non occorra altro per festeggiare questo compleanno con tre sole parole: orgogliosi di voi.

Anche l'assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, ha voluto omaggiare i 25 anni del Suem 118 in Veneto. 

Su questa torta di compleanno occorrerebbero centinaia di migliaia di candeline, una per ogni intervento con il quale, in un solo anno, il Suem 118 salva le vite. Un fenomeno straordinario.
Il 57,5% dei 1.026 pazienti assistiti ogni giorno – fa notare tra l’altro Coletto – sono codici gialli e rossi (43,5% gialli e 14% rossi), il che fa ben immaginare quante vite vengano salvate praticamente ogni giorno da questa organizzazione e dagli angeli che la fanno funzionare. Per farla funzionare la Regione investe ogni anno 90 milioni di euro. Ogni soldo speso in sanità ha un immenso valore – aggiunge l’Assessore – ma questi hanno un significato particolare: servono a salvare vite e a curare persone che, appena un minuto prima, stavano bene e improvvisamente, per un malore o un incidente, hanno cominciato a rischiare la vita o a soffrire dolore e paura. Questo rende unico il servizio del Suem 118 e di tutta l’organizzazione dell’emergenza-urgenza, nella quale va ricordato e ringraziato anche tutto il personale dei Pronto Soccorso.

Ecco alcuni numeri relativi al 2016 descrivono meglio di ogni parola questa realtà veneta: Il Suem ha ricevuto 737.974 chiamate; effettuato 369.411 missioni; assistito 390.445 malati. Le missioni di soccorso con elicottero sono state 2.400; 800 invece sono stati gli interventi in montagna in collaborazione con il Soccorso Alpino. Gli eventi sui quali un’ambulanza, un’auto medica o un elicottero sono intervenuti si sono verificati per la maggior parte in casa (222.813) e sulla strada (40.231), poi nei luoghi pubblici (24.523), sui luoghi di lavoro (3.106), nelle scuole (2.377), negli impianti sportivi (1.890), in altre diverse fattispecie (45.494).
I codici di gravità sono stati rossi per il 14%, gialli per il 43,5%, verdi per il 34%, bianchi per l’8,5%.
La media giornaliera delle chiamate, nel 2016 ha superato quota 2.000, con 900 interventi effettuati per assistere una media di 1.026 pazienti al giorno.

Il Suem 118 opera con 7 centrali operative e 22 infermieri per turno; gli operatori in servizio ogni giorno sono 1.200; 300 sono i mezzi di proprietà delle Ullss, di cui oltre 200 ambulanze; 130 sono le basi operative di stazionamento; 4 (e altrettanti elicotteri) sono le basi di elisoccorso; 220, infine, sono le ambulanze operative ogni giorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento