Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Bussolengo / canale

Suicida nel Biffis a Bussolengo, continuano le ricerche del corpo

Sommozzatori di Verona e Venezia al lavoro giorno e notte da venerdì scorso per scandagliare il canale in cui ha deciso di tuffarsi un 32enne per farla finita davanti agli occhi della madre

Gli esperti stanno scandagliando tutto il canale per trovare Antonio, il 32enne che ha deciso di farla finita davanti agli occhi della madre. Giorno e notte per restituire alla famiglia almeno il corpo. Ha deciso di gettarsi nel Biffis, a Bussolengo, venerdì scorso, e da allora le ricerche non si sono mai interrotte. Sul posto stanno lavorando i vigili del fuoco di Verona e i sommozzatori di Venezia. Come riporta l'Arena, è stata la madre a vederlo vivo negli ultimi istanti: si trovava in auto con lui, quel pomeriggio, un attimo prima che aprisse la portiera, chiedesse alla donna di salutargli i figli e si gettasse nelle acque del Biffis.

LA MADRE: "MI HA DETTO DI SALUTARGLI I BIMBI E SI E' GETTATO"

Un gesto disperato, che, tuttavia, fa seguito ad un periodo molto difficile in famiglia. Il giovane, con due figli di 9 e 4 anni, si stava separando dalla moglie e aveva problemi con il lavoro. Dolori lancinanti alla schiena lo costringevano ad evitare anche i movimenti più elementari e inoltre doveva fare i conti con la sordità totale da un'orecchio e quella parziale dell'altro. La moglie, inoltre, avrebbe accusato da tempo problemi gravi alla vista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicida nel Biffis a Bussolengo, continuano le ricerche del corpo

VeronaSera è in caricamento