rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca piazza Erbe

Un successo la prima Giornata della Bicicletta, ma la Ztl è rimasta aperta alle auto

Ha richiamato appassionati di tutte le età da tutta la provincia. La prima edizione della manifestazione ciclistica, in concomitanza con Bimbinbici, è partita dall'Ex Arsenale ed ha attraversato tutto il centro storico della città

Siamo molto soddisfatti di essere qui e della sinergia che si è creata”. È entusiasta Giorgio Migliorini, presidente Fiab, nel commentare il successo ottenuto dalla prima Giornata della Bicicletta di Verona. L’evento, svoltosi ieri, è stato organizzato da Comune, Federazione italiana amici della bicicletta e Ata bike Veneto. In concomitanza con Bimbinbici, la manifestazione che richiama ogni anno centinaia di piccoli ciclisti da tutta la provincia, la partenza è stata all’Ex Arsenale, mentre i punti di ritrovo finali sono stati piazza Erbe e piazza dei Signori. Organizzato da Ata bike Veneto, il percorso per le bici senza pedali dove i più piccoli hanno potuto mettere alla prova il proprio equilibrio: attività propedeutica alla bici. “Si chiamano balance bike e sono importanti nella crescita di ciascun piccolo ciclista", spiega Fabio Donà, presidente dell'associazione. I più grandi hanno messo alla prova le proprie nozioni sul codice della strada nel percorso allestito dalla polizia Municipale.
In contrasto con lo spirito della manifestazione, un disguido ha favorito il traffico in centro. I varchi della Ztl infatti, come riportato da L'Arena, sono rimasti spalancati con tanto di freccia verde a tranquillizzare sull'ingresso. La causa sembra essere stata un problema al server che ha impedito al il settore Traffico di imporre la "x". L'ordinanza di divieto, in realtà, era comunque in vigore e tutti gli automobilisti entrati comunque sono potenzialmente passibili di multa. “Fortunatamente tutto è andato bene lo stesso e i vigili hanno scortato il gruppo durante il percorso”, spiega Fabrizia Graziani di Fiab, organizzatrice di Bimbimbici.

Visto il grande successo riscosso dall’iniziativa, già si pensa all’edizione dell’anno prossimo. Gli organizzatori de La Giornata della Bicicletta 2016 si pongono infatti come obiettivo futuro di coinvolgere tutta la città con iniziative anche nei quartieri. “A partire proprio dalle scuole di ogni ordine e grado alle quali chiediamo di proporre idee e progetti da sviluppare di comune accordo affinché l'edizione 2016 sia vissuta da tutti i giovani”, anticipa Ansel Davoli, consigliere incaricato allo Sviluppo delle piste ciclabili.
Nel corso della manifestazione sono stati anche premiati gli utilizzatori più assidui del servizio di Bike Sharig di Verona. I premi? Un biglietto per Expo, un libro su Verona e bike sharing gratuito. a salire sul podio sono stati Stefania Brotto, intestataria della card da record, Andrea Tonolli e Luca Ruffo, titolare di un'edicola in viale Nino Bixio e residente in zona Ponte Navi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un successo la prima Giornata della Bicicletta, ma la Ztl è rimasta aperta alle auto

VeronaSera è in caricamento