Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale 25 Aprile

Stazione di Porta Nuova. Entra in funzione il parcheggio di piazzale XXV Aprile

Dopo quattro anni, la struttura è finalmente operativa. Il taglio del nastro è stato effettuato dal Sindaco Flavio Tosi, dall'ad di Grandi Stazioni Paolo Gallo, dall'assessore alla Viabilità Marco Ambrosini e dall'ad di Metropark Sara Venturoni

E' in funzione da oggi il nuovo parcheggio sotterraneo di piazzale XXV Aprile, a servizio della Stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova. L'opera è stata inaugurata questa mattina dal Sindaco Flavio Tosi, dall'amministratore delegato di Grandi Stazioni Paolo Gallo, dall'assessore alla Viabilità Marco Ambrosini, dall'amministratore delegato di Metropark -la società che gestirà il parcheggio per conto di Grandi Stazioni- Sara Venturoni.
“Dopo anni di attesa e una lunga vicenda amministrativa - ha detto Tosi - vediamo finalmente realizzato questo importante progetto, che dà una risposta alla città in termini di servizi. Ora Verona può contare su una stazione moderna, che la mette al pari delle altre città europee. Con l'entrata in funzione del parcheggio interrato prende definitivamente forma la riqualificazione di piazzale XXV Aprile - ha concluso Tosi - che ha trasformato radicalmente uno spazio cittadino, che era del tutto inadeguato all'importanza della nostra città e del massiccio flusso di viaggiatori in arrivo e in partenza dalla Stazione di Porta Nuova”.
Un progetto ambizioso, che siamo riusciti a portare a termine in quattro anni - ha detto Gallo - nonostante qualche ritardo dovuto alla necessità di mantenere funzionante la Stazione, oltre che al ritrovamento di alcuni ordigni bellici e di reperti storici. E' con orgoglio, quindi, che oggi apriamo questo bellissimo parcheggio di circa 300 posti auto, punto di interscambio importantissimo per la città di Verona. A completamento dell’intervento, entro un mese verrà ultimato un bici-parcheggio coperto della capienza di 450 biciclette. Siamo giunti alla conclusione di un intervento che ci ha portato ad investire 27 milioni di euro - ha concluso Gallo- in un progetto importante per Grandi Stazioni, ma ancor più per la città di Verona: un progetto che abbiamo condiviso fin da subito con l’Amministrazione comunale, grazie ad una collaborazione sempre positiva”.

Il parcheggio di Verona Porta Nuova si sviluppa su un piano interrato ed è accessibile da Piazzale XXV Aprile. L’opera, che occupa una superficie complessiva di oltre 7.000 mq, potrà ospitare circa 300 auto; disponibili anche 7 posti auto dedicati ai disabili e posti in superficie.
Il parcheggio, aperto tutti i giorni dalle 5 alle 24, è dotato di 4 ascensori e scale fisse per una perfetta accessibilità e connessione alla stazione. Il costo orario della sosta è di 1,80 euro, dopo le 10 ore scatta la tariffa giornaliera pari a 16 euro; il costo dell’abbonamento mensile è di 80 euro. Il nuovo parcheggio ha anche funzione di Kiss&Ride, con i primi 15 minuti di sosta gratuiti.
Il parcheggio è dotato di sistemi di regolazione di accesso automatizzati in base alla disponibilità dei posti, impianti di videosorveglianza (oltre 30 telecamere) e antiintrusione e di tutta l’impiantistica di sicurezza centralizzata e monitorata da una control room, presidiata durante l’apertura del parcheggio; dispone anche di batterie tampone e gruppi elettrogeni in caso di mancanza di rete elettrica.
Terminata anche la palazzina del terminal bus che ospiterà servizi ai viaggiatori, mentre è in dirittura di arrivo - entro la fine di ottobre - anche il nuovo parcheggio biciclette per circa 450 posti.
I lavori esterni, durati circa 4 anni, hanno consentito, oltre alla creazione del parcheggio, una razionalizzazione complessiva di piazzale XXV Aprile, con la separazione dei flussi veicolari pubblici/privati e pedonali, la sistemazione di aree per i capolinea dei bus urbani ed extraurbani e la realizzazione di fermate, la creazione di un’area dedicata alla sosta breve, oltre che una completa razionalizzazione degli spazi pedonali e la creazione di aree verdi attrezzate e di una fontana. Tutta la superficie è oggi dedicata alla pedonalità, alla ciclabilità ed all’interscambio del trasporto pubblico. In superficie rimane un’area destinata alla sosta temporanea (15 minuti) delle auto private e il parcheggio riservato ai disabili.
La gran parte dei lavori, vista la vicinanza di aree archeologiche, è stata condotta in modalità assistita; nel corso dei lavori, sono stati rinvenuti due ordigni bellici e resti di soldati dell’ultima guerra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione di Porta Nuova. Entra in funzione il parcheggio di piazzale XXV Aprile

VeronaSera è in caricamento