rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Stanziati i fondi per il Consorzio di Bonifica

L'assessore Conta: "Miglioreremo le risorse idriche"

E’ di 3.5 milioni di euro il finanziamento che la Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Ambiente della Regione del Veneto, Giancarlo Conta, ha approvato a favore del Consorzio di Bonifica Pianura Agro Veronese Tartaro Tione per la realizzazione di un progetto di riconversione del sistema irriguo nei comuni di Verona e Villafranca.

L’intervento rientra nell’ottica del risparmio idrico, infatti, dai primi anni del 1900 i livelli di falda della regione hanno subito un abbassamento generale, provocando alcuni danni all’economia locale ed all’ambiente. Il fenomeno non ha interessato la pianura in modo uniforme, infatti i maggiori abbassamenti hanno riguardato soprattutto il bacino del Brenta, mentre di minore entità sono gli abbassamenti registrati nei bacini del Piave e dell’Astico.

“La tutela quantitativa degli acquiferi da parte della Regione – sottolinea l’Assessore Conta - è un obiettivo di primaria importanza, che ha trovato pratica attuazione nel Piano di Tutela delle Acque, pienamente operante, anche se non ancora definitivamente approvato dal Consiglio regionale”.

l P.T.A. ha infatti consentito l’avvio di attività e interventi finalizzati alla tutela quantitativa degli acquiferi, al rispetto del minimo deflusso vitale, all’aumento della capacità di ravvenamento delle falde e ad un uso della risorsa compatibile con l’ambiente e le disponibilità idriche.


“Come detto, siamo ancora in attesa che il Consiglio approvi il Piano di Tutela delle Acque – prosegue Conta– ma noi non vogliamo star fermi. E’ per questo che abbiamo adottato un programma di interventi per la ricarica delle falde e la migliore gestione delle risorse idriche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanziati i fondi per il Consorzio di Bonifica

VeronaSera è in caricamento