Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca Borgo Trento / Via Carlo Cipolla

Lo segue a casa e sul lavoro, stalker arrestata: "Non appena libera tornerò da lui"

Una bandante romena del 1968 è stata arrestata dai Carabinieri di Verona. La donna da mesi rivolgeva le sue attenzioni ad un veronese del '57, sposato, che però di lei non vuole saperne

Subito dopo l'arresto ha avvertito i militari: "Non appena tornerò libera andrò da lui. Io lo amo". Una badante romena del 1968 non sembra conoscere il significato della parola 'arrendersi', lacuna che però le ha fatto guadagnare una denuncia e, appunto, un arresto per atti persecutori. 
Un cittadino veronese del 1957 si è presentato il 9 luglio nella caserma dei carabinieri, per denunciare una donna che a quanto afferma continuerebbe a perseguitarlo nonostante lui sia sposato. Secondo la sua versione, i due si sarebbero conosciuti mesi fa e lei ora continuerebbe a tartassarlo di messaggi e chiamate, oltre a presentarsi sia a casa sua che sul luogo di lavoro: quest'ultimo è il motivo per cui l'uomo si è fatto assegnare il ruolo di rappresentante esterno presso l'azienda per cui lavora, così da essere sempre in movimento anziché fisso in un posto ed impedire così il continuo pedinamento della badante innamorata. 
Ma le attenzioni non corrisposte della 47enne romena domenica avrebbero raggiunto il limite: quando i carabinieri sono giunti all'abitazione della vittima, l'hanno trovata sul pianerottolo di casa che cercava di farsi aprire la porta dall'uomo. 
Ai militari non è rimasto quindi che arrestarla e condurla davanti al giudice per la direttissima. Convalidato l'arresto, alla donna è stato imposto il divieto di frequentare i luoghi frequentati dalla vittima. Lei però non sembra intenzionata a rispettarlo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo segue a casa e sul lavoro, stalker arrestata: "Non appena libera tornerò da lui"
VeronaSera è in caricamento