Stalker scappa dai domiciliari e viene arrestata in un albergo di Roma dalla Polizia

Una donna di origine moldava, costretta ai domiciliari per stalking e per aver violato il divieto di avvicinamento disposto dall'autorità giudiziaria, è stata tratta in arresto dagli agenti del Viminale per evasione

Si trovava ai domiciliari a Verona dai primi mesi di dicembre, dai quali però era evasa, ed è stata trovata in albergo posto nel centro di Roma. Si tratta di una 43enne moldava accusata di stalking e di aver violato il divieto di avvicinamento disposto dall'autorità giudiziaria: a scovarla sono stati gli agenti della polizia del commissariato del Viminale, che l'hanno rintracciata grazie al sistema "Alert" del servizio alloggiati e tratta in arresto poi nella notte per evasione. 
Già in mattinata la 43enne è stata processata per direttissima. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento