Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Stacca dal turno di notte, vigile muore in un frontale

Per Giancarlo Svizzero, 42enne, fatale un colpo di sonno mentre tornava nella sua casa a Romagnano

Un agente della polizia locale di Verona, Giancarlo Svizzero, 42 anni, è morto in un incidente sulla strada provinciale nel territorio di Romagnano, una frazione sulle pendici della Lessinia dove risiedeva. Svizzero era appena smontato dal turno di notte e stava rientrando a casa.

Probabilmente fatale è stato un colpo di sonno. Raggiunto l’abitato di Grezzana, infatti, l’agente si è scontrato frontalmente con la sua Fiat Idea contro un furgone Ducato restando ucciso sul colpo. Il conducente del furgone è stato trasportato all’ospedale di Borgo Trento con una frattura al braccio e alla gamba.


Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Grezzana, per i rilievi di legge, i soccorritori e alcune pattuglie della polizia municipale per la chiusura della strada e la deviazione del traffico. L’agente era un ufficiale esperto della polizia municipale di Verona, coordinatore operativo del Reparto Motorizzato, appartenente al Nucleo di educazione stradale, soccorritore volontario nella Croce Verde. Lascia la moglie e tre figli. La notizia della sua morte ha provocato grande sgomento, sia tra i collaboratori più stretti che tra tutti gli altri colleghi. È stato lo stesso comandante Luigi Altamura a portare la notizia della tragedia alla moglie, alla quale ha espresso il cordoglio suo personale e quello di tutto il Comando. Il sindaco Flavio Tosi ha manifestato alla famiglia dell’ufficiale, al Comandante Altamura e a tutto il Corpo della Municipale il più profondo cordoglio e la sua commossa vicinanza, unita a quella dell’intera amministrazione comunale di Verona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stacca dal turno di notte, vigile muore in un frontale

VeronaSera è in caricamento