Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Nogara / Via Molino di Sopra

Grande festa a Nogara per i 40 anni dello stabilimento della Coca Cola

"Con tutte quelle bollicine", cantava una volta Vasco: e a Nogara negli ultimi 40 anni di bollicine ne devono aver imbottigliate parecchie. Oggi sabato 12 settembre è andata in scena la celebrazione del 40° anniversario, alla presenza anche del Ministro Galletti

Doveva esserci anche il Premier Renzi, così come al Teatro Ristori, ma ha poi deciso di volare negli States per la finale donne degli Us Open che si giocherà tra le due italiane Vinci e Pennetta. Ma è comunque stata una grande festa quella dello stabilimento Coca Cola di Nogara, oggi sabato 12 settembre, alla presenza del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Luca Galletti. L'impianto di imbottigliamento della storica bibita del marchio Coca-Cola Company ha voluto celebrare il 40° anniversario di attività aprendosi alla cittadinanza, così come si legge nel comunicato diffuso in giornata dall'Azienda:

Una giornata all’insegna del divertimento e dello sport per festeggiare l’anniversario del plant più grande d’Italia ed entrare nel Guinness dei Primati con una “bottiglia umana” da record Nogara (VR), sabato 12 settembre – Lo stabilimento Coca-Cola HBC Italia di Nogara (VR), il sito d’imbottigliamento delle bevande a marchio The Coca-Cola Company più grande nel Paese e primo in Europa per capacità produttiva, celebra il suo 40° anniversario con un’apertura straordinaria dedicata alla cittadinanza.

Una giornata di festa che ha messo in luce l’importanza e il legame dell’Azienda per il territorio, a cui hanno partecipato il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti, il Sindaco di Nogara Luciano Mirandola, il Presidente di Confindustria Verona Giulio Pedrollo, fornitori, dipendenti e management Coca-Cola, Dimitris Lois CEO di Coca-Cola HBC AG, il General Manager Coca-Cola HBC Italia Vitaliy Novikov e il Franchise General Manager Coca-Cola Italia Evguenia Stoitchkova.

“Siamo orgogliosi di celebrare i 40 anni di uno stabilimento all’avanguardia, che testimonia come Coca-Cola sia una realtà locale con un forte radicamento sul territorio in cui opera” dichiara Vitaliy Novikov, General Manager di Coca-Cola HBC Italia “Qui, nel 1975 inizia infatti la prima produzione di lattine: la bevanda che consumiamo in Italia viene prodotta nel nostro Paese e lo stabilimento di Nogara è il nostro fiore all’occhiello”.

L’impatto economico e occupazionale della realtà nogarese è stato messo in luce da uno studio commissionato da Coca-Cola HBC Italia a SDA Bocconi. In Veneto Coca-Cola impiega direttamente 476 dipendenti, mentre l’impatto occupazionale diretto e indiretto è pari a circa 6.000 posti di lavoro; il numero delle persone che dipendono, parzialmente o totalmente, dai redditi di lavoro generati direttamente o indirettamente da Coca-Cola in Veneto è di circa 16.000 persone. In occasione dell’anniversario, sono state realizzate 10.000 lattine celebrative in limited edition dedicate alla ricorrenza del plant di Nogara e ai suoi 40 anni di attività. Uno stabilimento che dalla sua nascita ad oggi ha visto ampliamenti e ammodernamenti per oltre 194 milioni di euro. Con una superficie coperta di 72.000 mq, il plant produce ogni anno più di 719.000.000 litri di soft drink grazie a 9 linee di produzione, raggiungendo oltre 76 milioni di casse fisiche e 1 miliardo tra lattine, bottiglie e Bag-in-Box prodotte.

Simbolo d’eccellenza sia per la tecnologia innovativa dei macchinari, sia nel campo delle energie alternative utilizzate, lo stabilimento conta, rispettivamente dal 2010 e dal 2011, su pannelli fotovoltaici che permettono una riduzione di 300 tonnellate di CO2 ogni anno, e su un impianto di cogenerazione che produce energia, calore e acqua refrigerata in quantità tale da renderlo potenzialmente autosufficiente.

Per gli ospiti Coca-Cola HBC Italia ha organizzato un momento indimenticabile entrato nel Guinness World Record: dipendenti, ex dipendenti, istituzioni locali, ospiti e fornitori hanno dato vita alla sagoma dell’iconica bottiglia Contour realizzando così la “bottiglia umana” più grande del mondo, lunga 30 metri e larga 8, per una superficie totale di mq.188. 664 persone hanno indossato magliette e cappellini rossi e si sono disposte una a fianco all’altra come tessere di un mosaico; a riprendere la scena una telecamera panoramica posta su una gru. La fotografia è valsa l’iscrizione nella categoria “Partecipazione di massa” del Guinness World Record.

Nel pomeriggio le porte dello stabilimento sono state aperte alla cittadinanza. Giovani e famiglie hanno partecipato alle attività del Coca-Cola Sport Village, come calcio balilla, ping pong, basket: un vero e proprio villaggio dello sport che testimonia l’impegno dell’Azienda per uno stile di vita attivo. Inoltre, per gli ospiti è stata organizzata una visita guidata allo stabilimento, tra linee di produzione e magazzini, per scoprire come nasce la Coca-Cola che beviamo in Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande festa a Nogara per i 40 anni dello stabilimento della Coca Cola

VeronaSera è in caricamento