Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Cambio ai vertici per la squadra mobile: il comando va a Della Rocca

Di origini padovane, laureato in giurisprudenza e con un curriculum invidiabile: ecco il profilo dell'uomo che andrà a sostituire Giampaolo Trevisi, ormai in partenza per la scuola allievi di Peschiera

Dopo le fiamme gialle di Villafranca, ecco arrivare un nuovo cambio ai vertici per le forze dell'ordine della provincia. Padovano, 48 anni, laureato in giurisprudenza. Ultimo incarico ricoperto, dal novembre del 2010 fino a ieri, dirigente della squadra mobile di Treviso. Perchè da ieri, Roberto Della Rocca, prende il posto lasciato libero da Gianpaolo Trevisi, trasferitosi da pochi giorni a capo della scuola allievi di Peschiera.

PRIMO CONTATTO - L'arrivo nelle stanze di Lungadige Galtarossa è stato martedì. E la prima impressione è buona. "Gli uomini della Mobile scaligera sono tra i migliori in assoluto e la loro professionalità è riconosciuta. A questo punto, dovessero andare male le cose, sarebbe solo colpa mia", scherza Della Rocca. Anche perchè gli uomini della Squadra li conosce da tempo, per aver collaborato con loro ad indagini che hanno visto la partecipazione delle questure di entrambe le città.

COPPIA LETALE - Della Rocca conosce bene anche Trevisi, suo predecessore. "Con Gianpaolo -spiega Della Rocca- siamo non solo colleghi ma anche e soprattutto amici. Lui adesso è a Peschiera, non lontano, quindi sicuramente ci terremo in stretto contatto. Per il momento ci siamo fatti l'in bocca al lupo a vicenda": Della Rocca, prima di Treviso, è stato a capo della Squadra Mobile, e ancora prima della Digos, di Belluno. Nel 2009 è stato nominato cultore della materia nel corso di laurea Magistrale "Istituzioni politiche e dei diritti umani" a Padova.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio ai vertici per la squadra mobile: il comando va a Della Rocca

VeronaSera è in caricamento