Villafranca, spray al peperoncino in una scuola media. In 7 al pronto soccorso

È accaduto alla Cavalchini-Moro. Il sindaco: "Si tratta con molta probabilità solo di una bravata. Sono in corso, con la collaborazione di scuola e carabinieri, i controlli per individuare i responsabili"

(Foto Gmaps)

Potrebbe essere una nuova bravata come quella avvenuta all'istituto Marie Curie di Bussolengo la settimana scorsa. Ancora una volta, spray urticante utilizzato all'interno di una scuola. Questa mattina, 17 maggio, è accaduto alla scuola media Cavalchini-Moro di Villafranca. Tra le 10 e le 11 alcuni alunni e insegnanti hanno avvertito irritazione alle vie respiratorie a causa da un forte odore. Immediatamente circa 600 persone sono state fatte evacuare dall'istituto e sul posto sono intervenute le ambulanze del 118 insieme ai vigili del fuoco. La situazione è stata presto posta sotto controllo e soltanto 7 ragazzi sono stati portati per precauzione al pronto soccorso, tre a Bussolengo e quattro a Borgo Trento, in codice verde.
I rilievi effettuati dai pompieri non hanno poi evidenziato la presenza di sostanze tossiche o nocive: docenti e alunni hanno quindi potuto far ritorno nelle rispettive aule. 

Il sindaco di Villafranca Mario Faccioli ha inviato un messaggio a tutti i genitori degli alunni della Cavalchini-Moro ringraziando per la collaborazione e ribadendo che il fatto non ha causato nessun grave problema ai ragazzi. "Si tratta con molta probabilità solo di una bravata - ha scritto Faccioli - Sono in corso, con la collaborazione di scuola e carabinieri, i controlli per individuare i responsabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento