Spostamenti liberi in tutta Italia dal 3 giugno? «No, se una regione è ad alto rischio contagio»

Il ministro Boccia: «Se una regione è ad "alto" rischio non si potrà né uscire né entrare»

Vacanze in spiaggia - foto via RiminiToday

«Dipenderà dalle condizioni della regione. Se è una regione a "basso" rischio, probabilmente sarà consentito lo spostamento dal 3 giugno», ha detto il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia alla trasmissione televisiva Mattino Cinque rispondendo alla domanda esplicita se ci si potrà effettivamente spostare in tutta Italia a partire da giugno, anche per inaugurare così la stagione delle vacanze.

Qual è il tasso di contagiosità del Veneto e come viene calcolato per una regione?

Il ministro Francesco Boccia ha quindi spiegato: «Dalla scorsa settimana c'è un sistema di monitoraggio che ci consente di sapere, regione per regione, se è a "basso" rischio, "medio" rischio, o "alto" rischio, ovviamente questa sintesi è fatta da vari indicatori che le regioni conoscono e, di sicuro, se una regione è ad "alto" rischio non potrà ricevere ingressi da altre regione, né uscire né entrare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Speriamo - ha poi concluso il ministro Francesco Boccia - non ci sia nessuna regione in questa condizione. Sulla mobilità interregionale chiedo un po' di pazienza, perché quando la riapriremo dovremo essere sicuri. Le regioni italiane sono tutte a "basso" rischio, tre hanno un "medio" rischio, spero che la settimana prossima diventino a "basso" rischio, ma stiamo parlando di dati pre 18 maggio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento