Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Dal 16 maggio stop quarantena Paesi Ue e Schengen: il ministro della Salute firma la nuova ordinanza

Prorogate invece le misure restrittive relative al Brasile ed ampliata la sperimentazione per i voli "Covid tested"

Turista, aeroporto

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che prevede l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele, con tampone negativo, superando il vigente sistema di mini quarantena. Al momento è infatti ancora previsto che, oltre al tampone in partenza nelle 48 ore precedenti, a prescindere dall'esito del test chi giunga in Italia debba fare cinque giorni di isolamento al termine dei quali sottoporsi ad un nuovo tampone. Da lunedì cesserà di essere prevista la misura della quarantena di 5 giorni.

Nella stessa ordinanza sono, invece, prorogate le misure restrittive relative al Brasile. Con altra ordinanza si rafforzano i voli Covid tested, estendendone la sperimentazione agli aeroporti di Venezia e Napoli, oltre a Milano e Roma e ampliando i Paesi di provenienza a Canada, Giappone, Emirati Arabi Uniti, oltre agli Stati Uniti. Le ordinanze sono vigenti dal 16 maggio 2021.

In una breve nota dell'aeroporto "Catullo" di Verona si legge: «Si informano i passeggeri che, a seguito dell’Ordinanza odierna del Ministero della Salute, da domenica 16 maggio i passeggeri potranno tornare a viaggiare all’interno della Ue senza dover osservare cinque giorni di quarantena al rientro in Italia. Resta l’obbligo del doppio tampone negativo: va fatto 48 ore prima dell’ingresso in Italia, nel Paese in cui ci si trova o ci si è recati (ed è valido sia il molecolare PCR, sia l’antigenico rapido) e poi il tampone va poi ripetuto una volta arrivati in Italia. Per maggiori informazioni invitiamo a consultare e il sito https://www.viaggiaresicuri.it/».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 16 maggio stop quarantena Paesi Ue e Schengen: il ministro della Salute firma la nuova ordinanza

VeronaSera è in caricamento