Trasferito nel carcere di Montorio l'uomo accusato di aver ucciso due poliziotti a Trieste

Il 29enne accusato di aver ucciso gli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, durante la sparatoria alla questura di Trieste il 4 ottobre, è stato trasferito nel carcere di Verona

Video frame questura di Trieste

Il 29enne A. M. di origini dominicane che lo scorso 4 ottobre avrebbe ucciso a colpi di pistola i due agenti di polizia in servizio presso la questura di Trieste, sarebbe stato trasferito nel carcere di Montorio a Verona, nel corso della giornata di giovedì 12 dicembre. Il trasferimento sarebbe avvenuto durante la mattinata e la notizia, secondo quanto riferito da TriestePrima, sarebbe stata confermata anche dall'avvocato del giovane dominicano Francesco Zacheo.

Raggiunto telefonicamente da TriestePrima, il legale non avrebbe nascosto il suo personale disappunto per i tempi del trasferimento: «Avevo mandato una pec alla direzione del carcere di Trieste - ha commentato l'Avv. Zacheo - informandoli della mia visita odierna (ieri ndr) a Trieste per poter parlare con il mio assistito, ma nessuno mi ha informato del trasferimento». 

sparatoria trieste questura1-2

Un frame dal video della sparatoria alla questura di Trieste

Per quanto riguarda le prossime tappe della vicenda, l'Avv. Zacheo avrebbe quindi confermato che «il 15 gennaio verrà probabilmente depositata la relazione autoptica e verso marzo dovrebbero invece cominciare le operazioni in relazione alla perizia psichiatrica. Poi - avrebbe aggiunto l'avvocato - chiederò sicuramente, dopo la nomina del consulente, una relazione di parte». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il trasferimento del 29enne di origini dominicane a Verona sarebbe avvenuto anche in virtù della presenza, all'interno del carcere della città scaligera, proprio del "Reparto di osservazione psichiatrica". Già nel pomeriggio di mercoeldì, infine, alcuni detenuti "lavoranti" del carcere del Coroneo a Trieste avrebbero ripulito la cella dove era rimasto rinchiuso il 29enne accusato di aver ucciso gli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento