Cronaca Valverde / Piazza Renato Simoni

"Vi spacco la testa", tossicodipendente minaccia i genitori per estorcergli denaro

Mercoledì sera gli agenti della squadra Volanti sono dovuti intervenire presso una casa, dove il figlio di 36 anni si era presentato ancora una volta alla porta dei genitori con fare minaccioso per chiedere denaro

Non era la prima volta che si recava a casa dei genitori per estorcergli denaro ma, negli ultimi tempi, si era fatto sempre più violento, tanto che mercoledì sera, per fermarlo, sono dovuti intervenire gli Agenti della Squadra Volanti.

A chiedere aiuto è stato proprio il padre del tossicodipendente che, vedendolo presentarsi per l’ennesima volta davanti alla sua porta con fare minaccioso, si è rivolto al 113. Pur rimanendo all’esterno dell’abitazione, l’aggressione da semplicemente verbale era diventata concreta. Dopo aver minacciato di spaccargli la testa, il ragazzo ha lanciato una scatoletta di tonno contro il padre il quale, per fortuna, è riuscito a ripararsi dietro la porta. Provvidenziale è stato quindi l’arrivo immediato dei poliziotti che, conoscendo già il soggetto, dosando sapientemente ordinativi perentori e dimostrazione di comprensione, sono riusciti ad instaurare un dialogo con lui fino a farlo sedere nel giardino.
Alla luce di quanto accaduto e delle precedenti denunce sporte dai genitori per episodi analoghi, P.F., 36enne veronese, è stato tratto in arresto per il reato di atti persecutori. L’uomo si trova ora a Montorio dove venerdì mattina il giudice per le indagini preliminari ne ha convalidato l’arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vi spacco la testa", tossicodipendente minaccia i genitori per estorcergli denaro

VeronaSera è in caricamento