Spacciatore pizzicato al parco di via Ongaro: per lui divieto di dimora e processo rinviato

Sorpreso dai carabinieri di Verona un cittadino classe '80 originario della Nigeria è stato arrestato in possesso di oltre 30 grammi di marijuana e soldi provento dell'attività di spaccio

L'arresto dello spacciatore presso il parco di via Ongaro

Un nuovo arresto per spaccio di droga è stato compiuto quest'oggi, sabato 4 novembre, da parte dei carabinieri del Norm di Verona. I militari, durante un'operazione di pattugliamento presso il parco di via Ongaro, sono stati incuriositi da un nigeriano, classe '80, il quale alla loro vista ha subito assunto un atteggiamento molto allarmato.

Sottoposto a perquisizione personale, è stato successivamente trovato in possesso di più di 30 grammi di marijuana e 55 euro, frutto di pregressa attività di spaccio: immediatamente arrestato, è stato quindi processato con rito direttissimo.

L'arresto è stato convalidato con richiesta di termini a difesa. A suo carico è stata comunque disposta la misura del divieto di dimora nel Comune di Verona, in attesa del processo che è stato rinviato al prossimo marzo nel 2018.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

  • Una fatale distrazione potrebbe aver spezzato la vita del 27enne in A22

Torna su
VeronaSera è in caricamento