Spacciatore pizzicato al parco di via Ongaro: per lui divieto di dimora e processo rinviato

Sorpreso dai carabinieri di Verona un cittadino classe '80 originario della Nigeria è stato arrestato in possesso di oltre 30 grammi di marijuana e soldi provento dell'attività di spaccio

L'arresto dello spacciatore presso il parco di via Ongaro

Un nuovo arresto per spaccio di droga è stato compiuto quest'oggi, sabato 4 novembre, da parte dei carabinieri del Norm di Verona. I militari, durante un'operazione di pattugliamento presso il parco di via Ongaro, sono stati incuriositi da un nigeriano, classe '80, il quale alla loro vista ha subito assunto un atteggiamento molto allarmato.

Sottoposto a perquisizione personale, è stato successivamente trovato in possesso di più di 30 grammi di marijuana e 55 euro, frutto di pregressa attività di spaccio: immediatamente arrestato, è stato quindi processato con rito direttissimo.

L'arresto è stato convalidato con richiesta di termini a difesa. A suo carico è stata comunque disposta la misura del divieto di dimora nel Comune di Verona, in attesa del processo che è stato rinviato al prossimo marzo nel 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento